Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 21:15
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Torino, 47enne si sposa in fin di vita in ospedale: poche ore dopo un trapianto di cuore lo salva

Immagine di copertina

Una storia di amore e di speranza arriva da Torino dove un 47enne si è sposato in fin di vita nell’ospedale Molinette: era l’ultimo desiderio per l’uomo colpito da infarto. Inaspettatamente però, proprio durante la cerimonia, mentre era intubato, è arrivato un cuore compatibile per il trapianto. L’uomo è stato sottoposto con successo all’intervento nella notte stessa.

Il 47enne era stato ricoverato nel mese di giugno in un ospedale della provincia di Cuneo per un infarto al ventricolo sinistro. Le condizioni cliniche erano poi peggiorate, rendendo necessario l’impianto di un sistema di assistenza circolatoria meccanica (Ecmo). Poiché da pochi mesi era diventato papà, il paziente, temendo il peggio, aveva chiesto di potersi sposare con la propria compagna di 42 anni. Il matrimonio, definito ‘in fine vita’è stato celebrato dall’Ufficiale di Stato Civile del Comune di Torino con tanto di palloncini e cuori rossi Accanto a lui la sposa con un bouquet speciale fatto con i tappi colorati delle provette dei prelievi di sangue.

Poche ore dopo le nozze è arrivata la sorpresa: la segnalazione da parte del Centro Nazionale Trapianti di un donatore compatibile. Il cuore era a Napoli. Un volo speciale è partito per il prelievo del cuore. Dodici ore dopo il matrimonio, il cuore è arrivato a Torino e l’uomo è stato sottoposto al trapianto con un intervento durato sette ore. La degenza è proseguita bene e attualmente il 47enne si trova nel reparto di degenza di cardiochirurgia per proseguire le cure.

Il cuore nuovo arriva a Torino dopo 12 ore dal matrimonio, il trapianto viene eseguito con un’intervento durato oltre sette ore e il decorso post-operatorio si svolge in modo regolare. Il paziente viene estubato e risvegliato. Dopo qualche giorno viene trasferito nell’Unità Coronarica della Cardiologia universitaria. Attualmente si trova nel reparto di degenza di cardiochirurgia per proseguire le cure. “E’ una doppia notizia bellissima a lieto fine per l’uomo e per la coppia – commenta il dottor Giovanni La Valle, direttore generale Città della Salute di Torino – Complimenti alle nostre équipes ed al sistema trapianti, che ancora una volta si confermano punto di eccellenza della Città della Salute ma ancor di più complimenti e congratulazioni ad un uomo e ad una coppia nati e poi rinati dopo il trapianto di cuore. Che sia per questo nuovo nucleo familiare un inizio di una nuova vita felice insieme”

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Roma, scavano un tunnel sotterraneo, ma uno di loro resta bloccato
Cronaca / Evade dai domiciliari per andare in vacanza a Gallipoli e posta le foto su Instagram: arrestato
Cronaca / Arriva in India e non paga la tassa di soggiorno. Italiano arrestato, rischia 8 anni di carcere
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Roma, scavano un tunnel sotterraneo, ma uno di loro resta bloccato
Cronaca / Evade dai domiciliari per andare in vacanza a Gallipoli e posta le foto su Instagram: arrestato
Cronaca / Arriva in India e non paga la tassa di soggiorno. Italiano arrestato, rischia 8 anni di carcere
Cronaca / Turiste francesi stuprate a Bari, il pm: “Scene da Arancia Meccanica”
Cronaca / Il geologo Tozzi invita Jovanotti a prendere una birra per discutere del Jova Beach Party
Cronaca / Svizzera, il ministro a Sgarbi: “Le regole sono uguali per tutti. Qui i deputati non hanno auto blu”
Cronaca / “Piscine contaminate da batteri fecali”: blitz dei Nas nei parchi acquatici
Cronaca / La lettera del papà di Giulia e Alessia, investite dal treno: “Giudizi negativi su di me. Non porto rancore”
Cronaca / Jovanotti risponde al professor Tozzi: “Li ho chiamati eco–nazisti perché lo sono”
Cronaca / Roma, pedina la moglie tramite Gps e aggredisce l’amante con nove coltellate al torace: la vittima è in coma