Torino, neonata morta con la testa incastrata tra il letto e un mobile

La nonna aveva lasciato la bimba sul letto e si era assentata per il tempo necessario ad andare in bagno

Di Maria Teresa Camarda
Pubblicato il 24 Ott. 2019 alle 09:09
55
Immagine di copertina

Torino, neonata morta con la testa incastrata tra il letto e un mobile

Tragedia in un alloggio alla periferia di Torino. Una neonata di appena sei mesi è morta dopo essere rimasta con la testa intrappolata tra un mobile e il materasso del letto in cui la nonna l’aveva lasciata per andare in bagno. L’allarme al 118, intervenuta nell’alloggio con i carabinieri, è stato immediato, ma la bimba è morta durante il trasporto in ospedale. È accaduto ieri sera, 23 ottobre, nel popolare quartiere di Barriera di Milano, in via Pacini.

La piccola, di origini marocchine, era stata affidata alla nonna, 56 anni, come già altre volte perché la mamma era all’estero. La giornata era trascorsa come sempre, tra una pappa e la nanna, un giro al parco vicino casa col passeggino e tante coccole. La chiamata al numero d’emergenza intorno alle 20. “Venite fate presto. Fate presto, mia nipote non respira più”, le parole gridate al telefono dalla nonna.

Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri, la nonna ha lasciato la bimba sul letto e si è assentata per il tempo necessario ad andare in bagno. Al suo ritorno non respirava più, la testa incastrata tra un mobile e il materasso. La corsa all’ospedale infantile Regina Margherita è stata inutile: la piccola è morta durante il trasporto, in ambulanza.

I carabinieri della compagnia Oltre Dora, coadiuvati dal Nucleo rilievi scientifici del comando provinciale dell’Arma, hanno effettuato un accurato sopralluogo all’interno dell’abitazione di Torino dove è morta la neonata. “Sono disperata, l’ho lasciata solo pochi istanti”, avrebbe dichiarato la nonna ai militari. La donna ora rischia una denuncia per omessa custodia di minore.

Neonato morto in una scarpata: la madre avrebbe finto un incidente

55
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.