Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:06
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Allarme terrorismo a Roma: presunto kamikaze è in fuga in Germania

Immagine di copertina

Il sospetto terrorista, l’uomo che al telefono ha detto “domani sarò in Paradiso” e che stava facendo tremare Roma, non si trova in Italia, bensì in Germania.

Fonti del Dipartimento di pubblica sicurezza fanno sapere che il cittadino siriano di 27 anni, indicato come potenziale minaccia per la volontà di azione suicidiaria espressa in una conversazione intercettata, è fuori dai confini nazionali.

Una notizia che fa rientrare l’allarme terrorismo che era scoppiato a Roma nella mattinata di oggi, sabato 20 luglio.

La segnalazione sulla conversazione sospetta del siriano era arrivata da un’intelligence straniera.

La Questura di Roma, dopo aver ascoltato l’intercettazione, si era immediatamente attivata, considerando credibile il pericolo che l’uomo potesse mettere in atto un attacco suicidiario nella capitale.

Le generalità del sospetto kamikaze non erano state rese n0te: si sapeva solo che aveva circa 30 anni, la barba e che era appunto originario della Siria.

Il fatto che l’uomo si trovi ora in Germania è stato confermato alle agenzie di intelligence italiane dal servizio segreto tedesco interno (Bfv).

La preoccupazione che si respirava a Roma nelle prime ore di oggi può quindi svanire. L’uomo non rappresenta una minaccia per la capitale poiché si trova fuori dai confini nazionali.

Restano ancora da chiarire diversi aspetti della vicenda: la provenienza dell’intercettazione, gli spostamenti del 27enne. Bisogna anche capire se la polizia tedesca abbia intenzione di fermare il siriano e come intenda rintracciarlo, ora che è certo che si trova in Germania.

La notizia della presenza di questo potenziale terrorista aveva comprensibilmente allarmato i romani: sede del Vaticano, la capitale è sempre nel mirino dell’estremismo di matrice islamista. Il fatto che finora non ci siano stati attentati nel nostro paese non è certo un motivo per abbassare la guardia.

Ameno in questo caso, però, il pericolo sembra definitivamente scampato.

Qui tutte le ultime notizie di cronaca 
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Diciottenne uccide il padre a coltellate: “Volevo difendere mamma, lui ci picchiava da anni”
Cronaca / Sonia Bruganelli rapinata a Roma: “Mi hanno strappato il Rolex dal polso, ho avuto tanta paura”
Cronaca / Rinviata al 16 aprile l’udienza per la revisione del processo sulla strage di Erba
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Diciottenne uccide il padre a coltellate: “Volevo difendere mamma, lui ci picchiava da anni”
Cronaca / Sonia Bruganelli rapinata a Roma: “Mi hanno strappato il Rolex dal polso, ho avuto tanta paura”
Cronaca / Rinviata al 16 aprile l’udienza per la revisione del processo sulla strage di Erba
Cronaca / Treviso, il coro shock di un gruppo di studenti sul bus contro l’autista donna: “Stupro, stupro”
Cronaca / Il Codacons chiede scusa a Fedez e ritira il comunicato: “Non volevamo accusarlo di evasione fiscale, ma andremo a fondo”
Cronaca / Amianto killer in Marina Militare: Ministero della Difesa condannato per la morte di Aldo Martina
Cronaca / “Interventi contro i meridionali”, Vittorio Feltri andrà a processo per istigazione all’odio razziale
Cronaca / Violenta una 15enne e la costringe a prostituirsi: arrestato 64enne
Cronaca / Torino, gruppo di antagonisti assalta una Volante davanti alla questura. Mattarella esprime solidarietà agli agenti
Cronaca / Minaccia di buttarsi da 17 metri, paura a Pescara: si negozia da 18 ore