Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 17:04
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Terracina, blitz in Comune: arrestata per corruzione la sindaca Tintari. Ai domiciliari altri tre

Immagine di copertina

La sindaca di Terracina (Latina), Roberta Tintari, è stata arrestata nell’ambito di un’operazione dei Carabinieri condotta insieme alla Capitaneria di porto. È accusata di corruzione. Le indagini riguardano la gestione delle concessioni balneari. Con lei sono stati arrestati anche il presidente del consiglio comunale e due assessori. Altri sette sono stati interdetti dai pubblici uffici. La sindaca è agli arresti domiciliari.

A Roberta Tintari, eletta con Fratelli d’Italia, sono contestati i reati di turbata libertà degli incanti e falso in relazione alla gestione dell’arenile comunale. L’indagine della Guardia Costiera e dei Carabinieri è iniziata ad agosto 2019 e ha visto il coinvolgimento anche del vicesindaco Pierpaolo Marcuzzi, già arrestato a gennaio con l’accusa di falso ideologico, tentata truffa aggravata e turbativa d’asta.

Le indagini – che sono partite dai controlli effettuati dalla Guardia Costiera nell’ambito dell’attività “Mare Sicuro 2019” – hanno portato anche al sequestro preventivo di un camping, di un ristorante e di beni di un’associazione operante sull’Arena del Molo di Terracina. Inoltre, “è emersa una pluralità di fatti di rilievo penali connessi alla gestione dei servizi relativi alla balneazione, a illegittime sanatorie riguardanti opere e manufatti insistenti sul pubblico demanio marittimo, a lavori ed opere pubbliche eseguite e commissionate dal Comune di Terracina nonché alla illegittima acquisizione e gestione di fondi economici strutturali”, così la Procura in una nota. E spiega ancora: “la complessa e articolata attività investigativa, svolta in un arco temporale di circa 12 mesi è consistita in numerose ispezioni, acquisizioni documentali, testimonianze, pedinamenti, intercettazioni telefoniche, ambientali e telematiche ha consentito di disvelare e documentare condotte di pubblici funzionari, all’interno del Comune di Terracina, che appaiono finalizzate al perseguimento di interessi personali e non coerenti, dunque, con i compiti istituzionali”.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Lettera di uno studente 15enne: “L’Italia deve ripartire dai giovani, il centrodestra non lo ha capito”
Cronaca / Pistoia, bambina di sei anni violentata dal vicino di casa. Arrestato pensionato di 69 anni
Cronaca / Vaiolo delle scimmie, “Categorie a rischio nella circolare del Ministero. Così torna lo stigma”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Lettera di uno studente 15enne: “L’Italia deve ripartire dai giovani, il centrodestra non lo ha capito”
Cronaca / Pistoia, bambina di sei anni violentata dal vicino di casa. Arrestato pensionato di 69 anni
Cronaca / Vaiolo delle scimmie, “Categorie a rischio nella circolare del Ministero. Così torna lo stigma”
Cronaca / Monza, arrestati i trapper Jordan e Traffik. Hanno rapinato un uomo al grido di “Vogliamo ammazzarti perché nero”
Cronaca / A Roma i funerali di Piero Angela, il figlio Alberto: "Mi ha insegnato a non avere paura della morte"
Cronaca / Plastica nei wurstel e vetro nel tiramisù: ritirati due prodotti dai supermercati
Cronaca / Brescia, bambino ferito da un proiettile esploso da una guardia giurata: è in gravi condizioni
Cronaca / Aumentano i femminicidi in Italia: nell'ultimo anno uccise 125 donne
Cronaca / Vende aria di mare in barattolo, la trovata di un universitario di Porto Cesareo fa impazzire i turisti
Cronaca / Isola d’Elba, ritrovata viva la figlia dell’ex-super poliziotto Pippo Micalizio