Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 10:34
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Strage di Samarante, salta l’interrogatorio di Maja: “Incompatibile con il carcere”

Immagine di copertina
Credit: ANSA/AGENZIA BLITZ VARESE

Strage di Samarante, salta l’interrogatorio di Maja: “Incompatibile con il carcere”

Alessandro Maja, il noto professionista milanese accusato di aver ucciso moglie e figlia a martellate, è stato ricoverato all’ospedale di Monza. “I medici hanno fatto sapere che il suo stato di salute è incompatibile per la permanenza in carcere”, hanno dichiarato i legali del geometra di 57 anni, che ha non ha sostenuto l’interrogatorio previsto per stamattina di fronte al dinanzi alla giudice per le indagini preliminari.

“Non è in condizioni di sostenere una conversazione”, hanno dichiarato i legali al Corriere della Sera. La gip attenderà le dimissioni dall’ospedale per tenere l’udienza in cui dovrà essere convalidato il fermo di Maja, arrestato mercoledì con l’accusa di aver ucciso la moglie Stefania e la figlia Giulia, 16 anni, e di aver tentato di uccidere anche il figlio Nicolò, 23 anni, operato d’urgenza nella serata di mercoledì.

“Finalmente ci sono riuscito”, avrebbe gridato fuori dalla casa di Samarate, in provincia di Varese, in cui si è consumata la tragedia. Maja avrebbe anche confessato le proprie responsabilità, affermando dopo il fermo di essere un “mostro”, prima di scegliere la via del silenzio nel primo interrogatorio formale con gli inquirenti.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Prefetto di Roma: “Grandissima attenzione su eventi sportivi”
Cronaca / Napoli, sgominato nuovo clan: pizzo anche al Castello delle Cerimonie
Cronaca / Giubileo 2025, la sfida dell’accoglienza e il futuro globale di Roma
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Prefetto di Roma: “Grandissima attenzione su eventi sportivi”
Cronaca / Napoli, sgominato nuovo clan: pizzo anche al Castello delle Cerimonie
Cronaca / Giubileo 2025, la sfida dell’accoglienza e il futuro globale di Roma
Roma / Roma, autobus in fiamme a Tor Sapienza: tre intossicati
Cronaca / Fedez contro Gramellini: “Di essere l’idolo della sinistra non mi frega un ca…”
Cronaca / Giovani, precari e depressi: l’impatto delle disuguaglianze sulla salute mentale delle nuove generazioni
Cronaca / È uscito il nuovo numero di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Strage Suviana, trovati i corpi di due dispersi: salgono a cinque le vittime accertate
Cronaca / Meteo, temporali e grandine al Nord, temperature giù al Centro-Sud
Cronaca / Epidemia di morbillo in Italia, Bassetti: "Il peggio arriverà in estate"