Me

Spari dopo una lite in ospedale, 2 feriti nel Salernitano

Di Giovanni Macchi
Pubblicato il 21 Ott. 2019 alle 20:54 Aggiornato il 22 Ott. 2019 alle 07:00
Immagine di copertina

Spari dopo una lite in ospedale, 2 feriti nel Salernitano

Due persone sono rimaste ferite a Cava de’ Tirreni in provincia di Salerno in seguito a una sparatoria avvenuta di fronte all’ospedale “Santa Maria Incoronata dell’Olmo”. La sparatoria è arrivata in seguito a una lite iniziata all’interno dell’ospedale, presumibilmente per motivi legati a questioni sanitarie. A sparare per primo sarebbe stato il padre del medico coinvolto nella discussione. Entrambe le persone ferite, secondo quanto si apprende, sono ricoverate ma non sono in pericolo di vita.

La vicenda

La lite sarebbe iniziata dopo che un medito di guardia al pronto soccorso ha rifiutato di far saltare la fila a un 80enne. L’anziano era stato accompagnato da figlio e nipote all’ospedale. Entrambi gli uomini, protagonisti della vicenda, hanno tentato di far saltare la fila al parente, ma il medico di turno si è rifiutato di assecondarli. Da qui è nato un diverbio che ha coinvolto anche il padre del medico del pronto soccorso, che a un certo punto ha esploso un colpo di pistola verso le gambe del figlio dell’anziano.

Il figlio dell’uomo ferito è intervenuto, scagliandosi contro il responsabile della sparatoria. Viene esploso un secondo colpo di pistola. I due feriti sono stati soccorsi e operati per estrarre i due proiettili mentre sono in corso le indagini per chiarire l’esatta dinamica dei fatti.