Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 21:49
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Simone, il 15enne di Torre Maura che ha affrontato CasaPound e chi protestava contro i rom

Immagine di copertina
Simone in un confronto con un militante di estrema destra

“Nessuno deve essere lasciato indietro, né italiani, né rom, né chiunque altro”. Nei giorni delle proteste di Torre Maura, nella periferia est di Roma, una delle (pochissime) voci fuori dal coro ha il tono pulito di chi ha soli 15 anni.

È Simone, un ragazzino di Torre Maura che ha trovato – da solo – il coraggio di schierarsi contro la manifestazione dei suoi concittadini, che si sono riversati in strada per opporsi alla decisione del Campidoglio di inviare in un centro di accoglienza del posto 70 persone tra rom e sinti.

“Nessuno, a Torre Maura, voleva quelle 70 persone”, stava dicendo Marco Antonini, di CasaPound, durante un’intervista. I cittadini, del resto, avevano alzato barricate, incendiato alcuni cassonetti e anche un’auto, gettato a terra i panini destinati ai 70 rom. La manifestazione è stata presto monopolizzata da esponenti di estrema destra.

“Sei una zingara di m** , qui è zona nostra, vattene”: i video di TPI sulla rivolta anti-rom a Torre Maura

Tra le tanti voci arrabbiate, spunta però anche quella di Simone: “No, aspetta, io so’ de Torre Maura e non so’ d’accordo, o’ posso dì?”. Da lì è iniziata la discussione.

“Lei sta facendo leva sulla rabbia della gente di Torre Maura, il mio quartiere, per farla girare dalla parte dei suoi interessi”, ha detto il giovane a uno dei manifestanti di estrema destra.

“Quello che è successo qui – ha continuato il ragazzo – era solo uno modo per far sentire a tutte le istituzioni che Torre Maura sta in una situazione di degrado. Altrimenti per sole 70 persone non si sarebbe mobilitato un quartiere intero”.

Nel silenzio assordante della classe politica e intellettuale, che ben poco ha detto (e tanto meno fatto) riguardo alle proteste di Torre Maura, è Simone a incarnare la vera rivoluzione: “A me – spiega – 70 persone non cambiano la vita. È sempre la stessa cosa, quando ti svaligia casa un rom tutti dobbiamo andargli contro, se lo fa un italiano allora stiamo tutti zitti. Si va sempre contro la minoranza, a me non sta bene”.

Il ragazzo si è dimostrato molto coraggioso, anche quando qualche altro manifestante si è avvicinato facendogli notare che era l’unico ad opporsi: “Sono in minoranza. Io almeno penso e non mi faccio spingere dalle cose vostre per raccattare voti”, ha incalzato.

E davanti al discorso del manifestante, che gli ha spiegato come Torre Maura sia diventata nel tempo un posto sempre più pericoloso e “dimenticato” dal Comune di Roma, la risposta di Simone è tanto semplice quanto disarmante: “E che è colpa dei Rom?”.

Luca Telese: Quegli sporchi zingari che nessuno vuole: la vergogna del pogrom anti-rom a Torre Maura

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Gubbio, esplosione in un capannone: un morto. Una donna è dispersa ma viva
Cronaca / La nave libica che ha sparato al peschereccio italiano era stata donata dall’Italia a Tripoli
Cronaca / Covid, 10.554 casi e 207 morti nell'ultimo giorno
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Gubbio, esplosione in un capannone: un morto. Una donna è dispersa ma viva
Cronaca / La nave libica che ha sparato al peschereccio italiano era stata donata dall’Italia a Tripoli
Cronaca / Covid, 10.554 casi e 207 morti nell'ultimo giorno
Cronaca / Parma: operaio muore schiacciato da un contenitore di mangimi
Cronaca / Caso Cucchi, carabinieri condannati in appello a 13 anni
Costume / Cannabis gratis a domicilio: il rider che la distribuisce a chi ha un reddito basso
Cronaca / Milano, 12enne violentata e minacciata da un 20enne conosciuto su Instagram
Cronaca / Riccione, preside vieta i tacchi a scuola: “Troppe cadute, vogliamo tutelarci”
Cronaca / Il calendario della riaperture delle spiagge, regione per regione
Cronaca / Nel 2020 in Italia 96mila madri hanno perso il lavoro