Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:51
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

È arrivato il numero 3 del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale

Immagine di copertina

Il terzo numero del settimanale The Post Internazionale è disponibile già da ora nella versione digitale sulla nostra App e da domani, venerdì 1 ottobre, in tutte le edicole. Nel video le anticipazioni del direttore Giulio Gambino

È arrivato il numero 3 del settimanale The Post InternazionaleIl magazine, disponibile già da ora nella versione digitale sulla nostra App, e da domani, venerdì 1 ottobre, in tutte le edicole, propone ogni settimana inchieste e approfondimenti sugli affari e il potere in Italia, storie inedite e reportage dal mondo, e grande spazio alla cultura con alcuni tra i più importanti intellettuali italiani.

La cover story di questa settimana è dedicata al referendum sulla legalizzazione della cannabis. La storia di una battaglia lunga 40 anni per legalizzarla: un’onda verde senza precedenti che in una settimana ha raccolto mezzo milioni di firme. Osteggiata dalle destre, dalla burocrazia e dagli interessi delle lobby farmaceutiche.

Troverete anche uno speciale dedicato alle elezioni amministrative nelle più grandi città italiane con le interviste ai tre dei candidati che si sfidano nella capitale: Calenda, Gualtieri, Raggi. Un ritratto di Michetti. E due speciali su Milano e Bologna. L’analisi di Giampiero Gramaglia sull’auf wiedersehen della cancelliera tedesca Angela Merkel.

E ancora: “A cosa serve la shw*”: il viaggio di Anna M. Thornton e Vincenzo Fiore nel nuovo genere grammaticale che non corrisponde a quello biologico. È davvero necessario un nuovo segno scritto per includere tutti?

Questo e molto altro nel terzo numero del settimanale The Post Internazionale in edicola da domani e disponibile già da ora nella versione digitale.

Sempre controcorrente: TPI dipende solo da Te. Sostieni il giornalismo indipendente pre-abbonandoti al nostro nuovo settimanale

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Marco Luis (“il bodybuilder più pompato di sempre”) è morto a 46 anni per cause ignote
Cronaca / Armato a San Pietro: arrestato a Roma super ricercato
Cronaca / Come si entra nei Servizi segreti? Ecco il bando per nuovi 007
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Marco Luis (“il bodybuilder più pompato di sempre”) è morto a 46 anni per cause ignote
Cronaca / Armato a San Pietro: arrestato a Roma super ricercato
Cronaca / Come si entra nei Servizi segreti? Ecco il bando per nuovi 007
Cronaca / In 2 anni 32.500 posti in meno negli ospedali italiani
Cronaca / Desenzano del Garda, multato per aver pulito la spiaggia del lago: parte la colletta
Cronaca / Fa retromarcia e investe il figlio di un anno: il piccolo Matteo muore dopo due giorni di agonia
Cronaca / Sostenibilità ambientale, l’Italia il Paese più virtuoso in Europa con l’80% della produzione dell’acciaio derivante dal riciclo di metalli
Cronaca / Poliziotto sottoposto a un test psichiatrico per capire se fosse gay: condannato il Ministero
Cronaca / Milano, uccisero padre violento: fratelli condannati in appello bis
Cronaca / Mattia Giani, si indaga per omicidio colposo per il calciatore morto in campo