Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 17:55
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Seregno, è agli arresti domiciliari ma chiede di tornare in carcere: “Non sopporto più la mia compagna”

Immagine di copertina

Pur di non stare più con la sua compagna, ha chiesto di lasciare i domiciliari e tornare in carcere. Un uomo di 41 anni, pregiudicato di origini salvadoregne, è stato arrestato dai carabinieri a Seregno (Monza). Visibilmente ubriaco, ha minacciato il suicidio mentre teneva in mano un coltello. L’uomo è attualmente ai domiciliari per scontare la fine di una condanna per rapina. Alla vista dei militari, però, il 41enne ha chiesto di essere riportato in carcere perché, ha detto, “non sopporto più la mia compagna”.

L’uomo è stato condannato in via definitiva per rapina, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali commessi a Milano nel 2013, poi lo scorso marzo aveva ottenuto il beneficio dei domiciliari. La convivenza con la compagna, la loro figlia di sei anni e un’altra figlia della donna, per l’uomo sarebbe però divenuta insopportabile. A suo dire, lei lo “sgridava troppo” perché beveva, e lui reagiva con insulti e botte. Dopo l’ennesimo intervento nella loro abitazione, i carabinieri lo hanno arrestato. I giudici del Tribunale di sorveglianza, anche a causa di una situazione conflittuale e a rischio, hanno accolto la richiesta: l’uomo così da martedì pomeriggio sta continuando a scontare la sua pena in carcere.

Ti potrebbe interessare
Roma / Roma, autobus in fiamme a Tor Sapienza: tre intossicati
Cronaca / Fedez contro Gramellini: “Di essere l’idolo della sinistra non mi frega un ca…”
Cronaca / Giovani, precari e depressi: l’impatto delle disuguaglianze sulla salute mentale delle nuove generazioni
Ti potrebbe interessare
Roma / Roma, autobus in fiamme a Tor Sapienza: tre intossicati
Cronaca / Fedez contro Gramellini: “Di essere l’idolo della sinistra non mi frega un ca…”
Cronaca / Giovani, precari e depressi: l’impatto delle disuguaglianze sulla salute mentale delle nuove generazioni
Cronaca / È uscito il nuovo numero di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Strage Suviana, trovati i corpi di due dispersi: salgono a cinque le vittime accertate
Cronaca / Meteo, temporali e grandine al Nord, temperature giù al Centro-Sud
Cronaca / Epidemia di morbillo in Italia, Bassetti: "Il peggio arriverà in estate"
Cronaca / Vincenzo, Mario, Pavel: chi sono i tre lavoratori morti nell’esplosione della centrale di Suviana
Cronaca / Enrico Varriale al processo per stalking: "Le ho dato uno schiaffo"
Cronaca / Esplosione alla centrale idroelettrica della diga di Suviana: tre morti, tre feriti gravi e sei dispersi