Covid ultime 24h
casi +28.352
deceduti +827
tamponi +222.803
terapie intensive -64

Scontri a Napoli contro il coprifuoco, inviato di SkyTg24 aggredito in diretta | VIDEO

Di Antonio Scali
Pubblicato il 24 Ott. 2020 alle 11:41 Aggiornato il 24 Ott. 2020 alle 11:42
1.2k

Centinaia di persone questa notte si sono riversate per le strade di Napoli per protestare contro il coprifuoco e le restrizioni anti-Covid annunciate dal governatore Vincenzo De Luca. Tra cori, striscioni e fumogeni, si sono vissuti momenti piuttosto concitati. SkyTg24 stava seguendo in diretta le proteste quando il giornalista Paolo Fratter e il suo operatore sono stati spinti e malmenati da alcuni partecipanti al corteo.

Mentre stava raccontando in diretta la protesta dal lungomare di Napoli, il cronista è stato avvicinato da alcune persone che gli hanno alzato le mani contro, spingendolo contro il cofano di una vettura. Il giornalista ha provato a far ragionare i suoi aggressori, ma alla fine lui e l’operatore si sono dovuti allontanare. Le immagini sono andate in diretta sul canale all news di Sky.

“Siamo stati aggrediti, non è stata una passeggiata”, ha detto Fratter. Vere e proprie scene da guerriglia urbana, proseguite anche nel centro urbano, tra scontri con le forze dell’ordine e lanci di bombe carta.

Video: Facebook/Skytg24

Leggi anche: “Tu ci chiudi e tu ci paghi”. Proteste in strada contro il coprifuoco deciso da De Luca in Campania

QUI L’INCHIESTA DI TPI SUI TAMPONI FALSI IN CAMPANIA: Esclusivo TPI: “Che me ne fotte, io gli facevo il tampone già usato e gli dicevo… è negativo guagliò”. La truffa dei test falsi che ha fatto circolare migliaia di positivi in Campania

1.2k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.