Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 08:11
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Roma, pirata della strada travolge e uccide figlio 26enne dell’ambasciatore in Congo

Immagine di copertina

Un grave incidente stradale è avvenuto all’alba di ieri, sabato 28 agosto, all’incrocio tra via Ostiense e Ponte Settimia Spizzichino alla Garbatella, a Roma. Qui un giovane di 26 anni che viaggiava a bordo del suo scooter è stato travolto e ucciso da un automobilista che si è dato alla fuga. Il colpevole è stato poi rintracciato dai Carabinieri.

Il 26enne travolto e ucciso dal pirata della strada è Lorenzo Marcelli. Da quanto si apprende si tratta del figlio di Fabrizio Marcelli, che si trova in Congo per sostituire temporaneamente l’ambasciatore Luca Attanasio, tra le vittime di un attacco a un convoglio delle Nazioni Unite nel Congo orientale. L’automobilista che ha travolto il suo scooter è stato arrestato per omicidio stradale e omissione di soccorso. La notizia della sua tragica scomparsa si è diffusa in breve tempo, tantissimi i messaggi di cordoglio, in attesa del nulla osta per lo svolgimento dei funerali.

Secondo quanto ricostruito in sede d’indagine, Lorenzo era alla guida di un uno scooter elettrico in sharing e stava tornando a casa dopo una serata trascorsa in centro, quando il coetaneo al volante di un Crossover Nissan Juke preso a noleggio, che viaggiava in direzione opposta lo ha urtato. L’impatto è stato molto violento e il ventiseienne è deceduto praticamente sul colpo.

L’allarme è scattato quando una pattuglia dei carabinieri della stazione Garbatella, mentre era in transito durante un normale servizio di controllo, ha notato un gruppo di ragazzi che si sbracciava per attirare l’attenzione. A terra c’era il 26enne. All’arrivo dei soccorsi per il ragazzo non c’è stato nulla da fare. Poche ore dopo l’incidente gli agenti della polizia locale hanno ritrovato la vettura. Quando ormai erano sulle tracce del responsabile, grazie a testimonianze e alle immagini di videosorveglianza della zona, il pirata della strada si è presentato ai Carabinieri.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Giovani, precari e depressi: l’impatto delle disuguaglianze sulla salute mentale delle nuove generazioni
Cronaca / È uscito il nuovo numero di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Strage Suviana, trovati i corpi di due dispersi: salgono a cinque le vittime accertate
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Giovani, precari e depressi: l’impatto delle disuguaglianze sulla salute mentale delle nuove generazioni
Cronaca / È uscito il nuovo numero di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Strage Suviana, trovati i corpi di due dispersi: salgono a cinque le vittime accertate
Cronaca / Meteo, temporali e grandine al Nord, temperature giù al Centro-Sud
Cronaca / Epidemia di morbillo in Italia, Bassetti: "Il peggio arriverà in estate"
Cronaca / Vincenzo, Mario, Pavel: chi sono i tre lavoratori morti nell’esplosione della centrale di Suviana
Cronaca / Enrico Varriale al processo per stalking: "Le ho dato uno schiaffo"
Cronaca / Esplosione alla centrale idroelettrica della diga di Suviana: tre morti, tre feriti gravi e sei dispersi
Cronaca / Ancora un morto sul lavoro: operaio folgorato in un cantiere a Taranto
Cronaca / Maiorca, 4 turisti italiani arrestati per stupro di gruppo