Roma: falso allarme bomba nella sede di La Repubblica

A far scattare l'allarme era stata una telefonata anonima arrivata in redazione

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 15 Gen. 2020 alle 19:31 Aggiornato il 15 Gen. 2020 alle 20:05
23
Immagine di copertina

Roma: allarme bomba nella sede di La Repubblica, evacuato il palazzo

Un allarme bomba è scattato nel tardo pomeriggio di mercoledì 15 gennaio nella sede di Roma del quotidiano La Repubblica: il palazzo è stato evacuato per le verifiche del caso, dopodiché i giornalisti sono stati rientrare nella redazione una volta esclusa la presenza di un ordigno.

A dare la notizia era stato lo stesso giornale sui suoi profili social: “Il sito di Repubblica ha dovuto momentaneamente sospendere gli aggiornamenti a causa di un allarme bomba nella redazione di Roma. Il palazzo è stato evacuato. Vi terremo aggiornati”.

Il medesimo annuncio era apparso anche sull’home page del noto quotidiano.

allarme bomba sede repubblica roma

La sede romana di La Repubblica si trova in via Cristoforo Colombo, nella zona Sud di Roma.

Secondo una prima ricostruzione, a far scattare l’allarme è stata una telefonata anonima.

Sul posto in breve tempo sono arrivati i carabinieri e gli artificieri che hanno ispezionato il palazzo. Una volta esclusa la presenza di un ordigno, i giornalisti sono stati fatti rientrare nell’edificio dove hanno ripreso la normale attività.

Il 16 dicembre scorso nella stessa via era andato a fuoco il palazzo della Regione Lazio, che si trova qualche metro più avanti. Anche in quell’occasione l’edificio era stavo evacuato, mentre un’impiegata era rimasta intossicata.

L’incendio era stato provocato da un cortocircuito nei sotterranei del palazzo.

Leggi anche:

Roma: incendio alla Regione Lazio, evacuati gli uffici. Intossicata un’impiegata

Notizia in aggiornamento

23
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.