Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 06:07
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Roma, la 22enne salvata da uno stupro parla all’eroe sconosciuto: “Vorrei ringraziarlo, mi ha detto ‘è tutto finito'”

Immagine di copertina

“Sono ancora sotto shock – racconta a Repubblica la 22enne studentessa fuorisede iscritta al secondo anno della facoltà di Sociologia – sabato ero andata a San Lorenzo con alcuni amici, verso le due del mattino mi sono allontanata dal gruppo insieme a un’altra ragazza per fare pipì, i locali erano tutti chiusi”.

Alessandra è stata aggredita da un uomo armato di cacciavite nella notte di sabato a San Lorenzo, un quartiere di Roma. L’aggressore, un 42enne di origine marocchina, aveva provato a violentarla in una via laterale verso le due di notte. L’intervento di un passante ha impedito che ciò avvenisse.

“Tornerò a San Lorenzo, ma non da sola. Se sei una ragazza a Roma non puoi girare sola la sera”. L’uomo “non ha esitato ad aggredire una ragazza sulla pubblica via per dare sfogo alle sue pulsioni sessuali”, ha ravvisato ieri il tribunale di Roma in sede di convalida dell’arresto per violenza sessuale, resistenza e violenza a pubblico ufficiale.

Quell’uomo “mi ha presa alla sprovvista, mi ha puntato un cacciavite alla gola, non ho avuto neanche la forza di urlare – dice – Ero terrorizzata. Poi è arrivato questo ragazzo, si è avvicinato e ha chiesto se ci conoscevamo. Lui ha detto di “si”, io ho risposto di “no””. Così il ragazzo è intervenuto e ha messo in fuga l’aggressore.

Il giovane eroe ha chiamato il 112 dal cellulare dell’amica di Alessandra: “L’ho fatto scappa’, spero per lui che non torni”, ha detto alle forze dell’ordine. “Poi mi ha abbracciata – ricorda Alessandra – mi ha detto: “Tranquilla è tutto finito””.

Il 42enne è stato rapidamente localizzato e portato in commissariato.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / La Cei appoggia lo Ius scholae: “Basta con le ideologie, è una riforma che serve all’Italia”
Cronaca / Morto Aldo Balocco, l’inventore del panettone mandorlato
Cronaca / Aborto, lo tsunami pro-life può travolgere anche l’Italia
Ti potrebbe interessare
Cronaca / La Cei appoggia lo Ius scholae: “Basta con le ideologie, è una riforma che serve all’Italia”
Cronaca / Morto Aldo Balocco, l’inventore del panettone mandorlato
Cronaca / Aborto, lo tsunami pro-life può travolgere anche l’Italia
Cronaca / A Torino la prima laurea nel Metaverso: Edoardo all’esame dal vivo e con l’avatar
Cronaca / Iscritta all’università da 18 anni senza laurearsi, il giudice: “Stop ai soldi del padre”
Cronaca / Covid, aumentano i casi e i ricoveri. Speranza: “Mascherine raccomandate, in autunno vaccino per le varianti”
Cronaca / Bambina di cinque anni ascolta la voce di Gigi D’Alessio e si risveglia dal coma
Cronaca / Saldi estivi 2022: il calendario regione per regione. Date, inizio
Cronaca / Salva moglie e figli in mare ma ha un infarto: muore papà eroe
Cronaca / Venezia, si entra su prenotazione: da agosto la sperimentazione. Nel 2023 arriva il ticket