Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 12:38
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Rimini, chiama il 112 e ordina una pizza: così si salva dal marito violento

Immagine di copertina

Ha chiamato il 112 dicendo di voler ordinare una pizza, in realtà era una richiesta d’aiuto, perché impaurita dal marito ubriaco. Gli agenti della polizia di Stato hanno subito capito che c’era qualcosa che non andava, vista quell’insolita richiesta. L’operatore radio del numero di emergenza ha subito inviato sul posto una volante, per verificare cosa stesse accadendo. L’intervento degli agenti è stato provvidenziale, dato che si stava consumando l’ennesima violenza in famiglia.

I poliziotti sono riusciti a entrare nell’abitazione dove c’era una donna in preda all’ansia, preoccupata per l’atteggiamento violento del marito ubriaco. Sul balcone c’era l’uomo, visibilmente alticcio, che indossava solo degli slip. Alla vista degli agenti, il marito, infastidito, ha cominciato a inveire e a minacciare di morte la compagna, cercando anche lo scontro fisico, incurante della presenza del figlio quindicenne che, impaurito, si era rinchiuso nella sua cameretta. L’uomo ha anche cercato più volte di colpire gli agenti. Così per lui è scattato l’arresto per maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale. I fatti sono avvenuti lo scorso mercoledì, 8 giugno, a Rimini.

La vittima avrebbe poi raccontato ai poliziotti di convivere da circa un anno con quell’uomo, il quale negli ultimi mesi rincasava spesso ubriaco. Il marito si sarebbe già reso responsabile di percosse e minacce, ma per paura lei non lo aveva mai denunciato. Al termine degli accertamenti di rito, l’uomo è stato accompagnato in carcere in attesa della convalida dell’arresto. Determinante è stata l’intuizione dell’operatore radio del 112, che si è subito reso conto che dietro quella strana richiesta di una pizza si nascondeva un reale pericolo e il bisogno di aiuto.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Desenzano del Garda, multato per aver pulito la spiaggia del lago: parte la colletta
Cronaca / Fa retromarcia e investe il figlio di un anno: il piccolo Matteo muore dopo due giorni di agonia
Cronaca / Sostenibilità ambientale, l’Italia il Paese più virtuoso in Europa con l’80% della produzione dell’acciaio derivante dal riciclo di metalli
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Desenzano del Garda, multato per aver pulito la spiaggia del lago: parte la colletta
Cronaca / Fa retromarcia e investe il figlio di un anno: il piccolo Matteo muore dopo due giorni di agonia
Cronaca / Sostenibilità ambientale, l’Italia il Paese più virtuoso in Europa con l’80% della produzione dell’acciaio derivante dal riciclo di metalli
Cronaca / Poliziotto sottoposto a un test psichiatrico per capire se fosse gay: condannato il Ministero
Cronaca / Milano, uccisero padre violento: fratelli condannati in appello bis
Cronaca / Mattia Giani, si indaga per omicidio colposo per il calciatore morto in campo
Cronaca / Malore sul volo Torino-Lamezia: morto un 35enne
Cronaca / Caso Ferragni-Balocco, l'Antitrust: "Commistione tra beneficenza e sponsor"
Cronaca / Meteo, addio al caldo: tornano i temporali, freddo e neve
Cronaca / Roma, il mercatino dei libri abbadonato a se stesso: degrado a pochi passi dalla stazione Termini | VIDEO