Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 12:32
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Il report dell’Aifa sui vaccini: 16 eventi gravi ogni 100mila dosi somministrate

Immagine di copertina

Tra il 27 dicembre 2020 e il 26 luglio 2021 per i quattro vaccini in uso nella campagna vaccinale in corso sono arrivate 84.322 segnalazioni su un totale di 65.926.591 dosi somministrate (tasso di segnalazione di 128 ogni 100.000 dosi), di cui l’87,1% riferite a eventi non gravi, come dolore in sede di iniezione, febbre, astenia/stanchezza, dolori muscolari. Le segnalazioni gravi sono il 12,8% del totale, con un tasso di 16 eventi gravi ogni 100.000 dosi somministrate.

Sono i dati emersi dal settimo Rapporto AIFA sulla sorveglianza dei vaccini Covid-19. Le reazione si sono verificate nell’80% circa dei casi nella stessa giornata della vaccinazione o il giorno successivo e solo più raramente oltre le 48 ore successive. Poi, aggiungono gli esperti Aifa, ‘la maggior parte delle segnalazioni sono relative al vaccino Pfizer (68%), il più utilizzato nella campagna vaccinale (71% delle dosi somministrate) e solo in minor misura ad AstraZeneca (25% delle segnalazioni e 17% delle dosi somministrate), a Moderna (6% delle segnalazioni e 10% delle dosi somministrare) e al Covid-19 J&J (1% delle segnalazioni e 2% delle dosi somministrate). Per tutti i vaccini, gli eventi avversi più segnalati sono febbre, stanchezza, cefalea, dolori muscolari/articolari, dolore in sede di iniezione, brividi e nausea.

Gli eventi avversi gravi correlabili alla vaccinazione più spesso segnalati configurano un quadro di sindrome simil-influenzale con sintomi intensi, più frequente dopo la seconda dose dei vaccini a mRna e dopo la prima dose di AstraZeneca. Quanto alle vaccinazioni “eterologhe” per under 60, sono pervenute 114 segnalazioni su un totale di 396.952 somministrazioni (la seconda dose ha riguardato nell’82,6% dei casi Pfizer e nel 17,4% Moderna), con un tasso di segnalazione di 29 ogni 100.000 dosi somministrate. Nella fascia 12-19 anni la distribuzione per tipologia degli eventi avversi ‘non è sostanzialmente diversa da quella osservata per le altre età”.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / “Sono stato io a uccidere David Rossi”: la confessione del killer delle escort. Ma per gli inquirenti non ci sono riscontri
Cronaca / Chiara Ferragni, nuove acquisizioni della Guardia di Finanza anche su caso Oreo
Cronaca / Bergamo, impenna la moto con i figli: multa da settemila euro
Ti potrebbe interessare
Cronaca / “Sono stato io a uccidere David Rossi”: la confessione del killer delle escort. Ma per gli inquirenti non ci sono riscontri
Cronaca / Chiara Ferragni, nuove acquisizioni della Guardia di Finanza anche su caso Oreo
Cronaca / Bergamo, impenna la moto con i figli: multa da settemila euro
Cronaca / Omicidio Carol Maltesi, condannato all’ergastolo l’ex fidanzato Davide Fontana
Cronaca / Incidente nella pista Porsche di Nardò: morto collaudatore di 36 anni
Cronaca / Pietro Genovese a processo per evasione dai domiciliari
Cronaca / Brianza, centro massaggi vieta l’ingresso agli uomini: “È svilente, chiedono sesso”
Cronaca / Catania, bambino di 5 anni frustato con un cavo elettrico: arrestate la madre e un’altra donna
Cronaca / Positivo all’alcol test dopo una cena al ristorante: patente ritirata anche se era a piedi
Cronaca / Regeni, si apre a Roma processo a quattro 007. Genitori: “Erano 8 anni che aspettavamo questo momento”