Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 14:21
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Rai, simbolo delle Br disegnato nell’ascensore del Tg2 a Saxa Rubra: indaga la Digos, solidarietà dal mondo della politica

Immagine di copertina

Rai, simbolo delle Br disegnato nell’ascensore del Tg2

La stella a cinque punte, simbolo delle Br, è stata disegnata in un ascensore del Tg2 a Saxa Rubra, la sede della Rai, a Roma.

Ad accorgersi dell’incisione è stata una giornalista che lavora nella tv di Stato, la quale ha immediatamente avvertito i colleghi dell’accaduto sul quale, ora, indaga la Digos.

Lo sfregio, che arriva pochi giorni dopo le polemiche che hanno coinvolto il direttore della testata Gennaro Sangiuliano, criticato per aver partecipato alla convention di Fratelli d’Italia a Milano, ha subito provocato la reazione dei partiti politici, che hanno espresso la loro solidarietà al Tg2.

“Si tratta di un gesto intimidatorio vergognoso” ha affermato la presidente del Senato Casellati, mentre il leader M5S Giuseppe Conte ha scritto sui social: “Dopo le polemiche di questi giorni ora arriva una grave minaccia. La libertà di informazione non si tocca”.

“Utilizzare un simbolo come quello delle Brigate Rosse, che ha insanguinato l’Italia, è un gesto inqualificabile e vigliacco. Un grave atto, doppiamente da condannare perchè rivolto a operatori dell’informazione” è il pensiero espresso dal Pd attraverso le parole di Enrico Borghi.

“L’informazione libera è un pilastro indiscutibile della democrazia. La condanna unanime da parte di tutte le forze politiche è doverosa” ha dichiarato Giorgia Meloni con Matteo Salvini che ha aggiunto: “Nessuno spazio al fanatismo e all’intimidazione dei giornalisti, soprattutto in un momento storico come quello che stiamo vivendo. Le voci fuori dal coro vengono censurate, attaccate, intimidite”.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Ossigenoterapia, desametasone, plasma: cosa funziona e cosa no per il Covid
Cronaca / La vera storia di Feltrinelli
Cronaca / Vaiolo delle scimmie, confermati altri due casi: salgono a tre i contagi registrati in Italia
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Ossigenoterapia, desametasone, plasma: cosa funziona e cosa no per il Covid
Cronaca / La vera storia di Feltrinelli
Cronaca / Vaiolo delle scimmie, confermati altri due casi: salgono a tre i contagi registrati in Italia
Cronaca / Cosenza, ragazzo di 16 anni picchiato in strada dallo zio perché gay: “Adesso muori a casa”
Cronaca / Vaiolo delle scimmie, Bassetti: “Nei prossimi giorni avremo migliaia di casi”
Cronaca / Vaiolo delle scimmie, il timore degli esperti: il virus potrebbe essersi adattato all'uomo
Cronaca / Bambino morto all’asilo, parla il papà: “È stata una fatalità, una disgrazia. La madre dei gemellini non c’entra nulla”
Cronaca / “Falcone star di TikTok”: i video sul magistrato antimafia ricevono oltre 140mila visualizzazioni sul social dei 20enni
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Covid, 30.310 casi e 108 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività al 12,2%