Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 18:11
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

La proposta scientifica di Burioni, Lopalco e altri esperti per riaprire l’Italia

Immagine di copertina
Roberto Burioni. Credit: Che Tempo che Fa/Twitter

La proposta di Burioni per riaprire l’Italia

Roberto Burioni, Pier Luigi Lopalco e altri virologi si sono messi insieme per formulare una proposta scientifica per riaprire l’Italia. Nel post pubblicato su Medical Facts, gli esperti hanno lanciato la loro strategia “Convivere con COVID-19: proposta scientifica per riaprire l’Italia, gestendo in modo sicuro la transizione da pandemia a endemia”. Proposta basata su criteri scientifici per tornare gradualmente alla normalità.

Burioni, Lopalco e altri propongo la creazione di una struttura di monitoraggio. Non appena il nuovo Coronavirus darà segnali di rallentamento, “sarà importante iniziare rapidamente una discussione sulle strategie sanitarie a medio-lungo termine, che devono essere messe in atto per limitare i danni da COVID-19. Questo perché la strategia a breve termine, basata soprattutto sulle misure di isolamento e di distanziamento sociale della popolazione, non sembra essere sostenibile per più di alcune settimane”.

“Proponiamo la creazione di una struttura di monitoraggio e risposta flessibile, MRF, dell’infezione da SARS-CoV-2 e della malattia che ne consegue (COVID-19) e, possibilmente, in futuro, di altre epidemie”.

La struttura dovrebbe operare sotto il coordinamento di Protezione Civile (PC) e Ministero della Salute (MinSan) e il supporto tecnico dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS), e dovrà avere diverse caratteristiche, tra le quali la capacità e le risorse per poter eseguire un altissimo numero di test “sia virologici che sierologici nella popolazione generale asintomatica”. Deve inoltre essere in grado di analizzare i dati in tempo “quasi-reale”.

Nella proposta scientifica si legge anche: “Rafforzamento della capacità regionale di sorveglianza epidemiologica, sotto forma di centri periferici di monitoraggio a diffusione capillare sul territorio e con messa a punto di sistemi di ‘epidemic intelligence’, che rilevino precocemente ogni segnale di accensione di focolai epidemici”.

E “mandato legale di proporre in modo tempestivo e possibilmente vincolante provvedimenti flessibili in risposta a segnali di ritorno del virus”.

E anche: “Condivisione della strategia comunicativa con l’Ordine dei Giornalisti e i maggiori quotidiani a tiratura nazionale, nonché le principali testate radio-televisive pubbliche e private per evitare i danni potenziali sia dell’allarmismo esagerato che della sottovalutazione facilona o addirittura negazionista”.

Gli esperti aggiungono: “Non sfugge, ovviamente, alla nostra attenzione che un simile ambizioso progetto di struttura di monitoraggio e risposta flessibile (MRF) al rischio di ritorno dell’infezione da SARS-CoV-2, che sia rigorosamente “data-driven”, rappresenti un investimento significativo di risorse, necessarie alla sua rapida implementazione nei prossimi quattro-sei mesi (personale, infrastruttura, test, analisi ecc…**)”.

Per i virologi si tratta di un piano applicabile anche se “il rafforzamento del sistema sorveglianza-risposta a livello sanitario dovrà essere accompagnato da un piano complessivo di limitazione del rischio di attivazione di focolai epidemici nei luoghi di lavoro e nel sistema educativo scolastico. Tale piano dovrà prevedere una profonda ristrutturazione delle procedure e delle attività, che dovranno essere ridisegnate al fine di limitare la diffusione di virus respiratori”.

Leggi anche: 1. In Italia non ci stiamo capendo più nulla: diteci la verità, dateci una risposta chiara, non 10 versioni diverse (di Luca Telese) / 2. Pregliasco a TPI: “L’estate al mare? Irreale. Siamo ancora nella fase 1”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Verona, madre condannata per omicidio: “Ha scosso con eccessiva energia il figlio di un mese”
Cronaca / Verona, assalto ai tifosi del Marocco da parte dei neofascisti: 13 fermati
Cronaca / Il 2023 sorride ai lavoratori: con quattro giorni di ferie si potranno fare 32 giorni di vacanza grazie ai “ponti”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Verona, madre condannata per omicidio: “Ha scosso con eccessiva energia il figlio di un mese”
Cronaca / Verona, assalto ai tifosi del Marocco da parte dei neofascisti: 13 fermati
Cronaca / Il 2023 sorride ai lavoratori: con quattro giorni di ferie si potranno fare 32 giorni di vacanza grazie ai “ponti”
Cronaca / “Chi è davvero il mio fidanzato?”: 18enne posta su Instagram i lividi e denuncia il suo ex
Cronaca / Film horror in classe nell’ora “buca”: studenti restano terrorizzati, insorgono i genitori
Cronaca / “Quel tir mi taglia la strada, ma è matto?!”: giallo sulle telefonate di Alessia Sbal, investita sul Gra
Cronaca / Saccheggiata la tomba di Michele Merlo, la rabbia della madre: “Vergognatevi”
Cronaca / Napoli, 24enne laureata vince il concorso da netturbina: “Sono felice, è un posto fisso che dà garanzie per il futuro”
Cronaca / Supermercati e negozi aperti o chiusi oggi 7 dicembre 2022 (Sant’Ambrogio) a Milano: info e orari
Cronaca / Spunta un chiodo nel piatto dei bambini, sospesa la mensa in tutte le scuole di Monterotondo: “Atto criminale”