Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Taranto, alunno ha un arresto cardiaco durante la ginnastica: prof salva 17enne

Immagine di copertina

Il tempestivo intervento del docente è stato determinante per la vita del ragazzo

Alunno ha un arresto cardiaco durante la ginnastica: prof salva 17enne

Un alunno 17enne ha avuto un arresto cardiaco durante l’ora di ginnastica in una scuola di Taranto: il prof di educazione fisica lo salva grazie alle sue competenze in materia di Primo soccorso.

La vicenda è avvenuta nella tarda mattinata di giovedì 26 settembre all’Istituto Iiss Pacinotti di Taranto.

L’adolescente, le cui generalità non sono state rese note, ha iniziato un leggero riscaldamento insieme ai suoi compagni di classe, quando improvvisamente si è accasciato a terra.

Il suo professore di educazione fisica, Mauro Alessano, si è subito precipitato a prestare soccorso al suo alunno.

Quando ha capito che si trattava di un arresto cardiaco, ha prima di tutto avvertito i medici del 118 e poi ha iniziato un massaggio cardiaco.

Sotto la supervisione della Centrale Operativa 118 di Taranto, il prof ha effettuato il massaggio cardiaco ininterrottamente per nove minuti. Una volta arrivati sul posto, i medici del 118 hanno defibrillato e stabilizzato il ragazzo, il cui cuore è ricominciato a battere.

Trasportato in ospedale, il 17enne si è risvegliato senza apparenti esiti neurologici.

Se il prof non fosse intervenuto tempestivamente, il ragazzo sarebbe con molta probabilità deceduto.

Qui le altre notizie di cronaca

“Imparare a scuola il Primo soccorso significa ridurre le morti evitabili” ha dichiarato all’Ansa Mario Balzanelli, direttore della Centrale Operativa-Sistema 118 di Taranto e Presidente della Società Italiana Sistema 118.

È urgente – conclude Balzanelli – addestrare i docenti su questa efficacissima competenza rianimatoria salvavita, priorità assoluta su cui sollecitare il ministro dell’Istruzione Fioramonti”.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Omicidio Mollicone, la testimone: “Serena ha litigato con un ragazzo il giorno della scomparsa”
Cronaca / Montepulciano, 23enne morto sul lavoro: è stato colpito al petto da un tubo di ferro
Cronaca / Milano, abusi su bambine in una scuola materna: maestro arrestato
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Omicidio Mollicone, la testimone: “Serena ha litigato con un ragazzo il giorno della scomparsa”
Cronaca / Montepulciano, 23enne morto sul lavoro: è stato colpito al petto da un tubo di ferro
Cronaca / Milano, abusi su bambine in una scuola materna: maestro arrestato
Cronaca / Napoli, traghetto da Capri urta banchina: una trentina i feriti, uno in codice rosso
Cronaca / Marco Luis (“il bodybuilder più pompato di sempre”) è morto a 46 anni per cause ignote
Cronaca / Armato a San Pietro: arrestato a Roma super ricercato
Cronaca / Come si entra nei Servizi segreti? Ecco il bando per nuovi 007
Cronaca / In 2 anni 32.500 posti in meno negli ospedali italiani
Cronaca / Desenzano del Garda, multato per aver pulito la spiaggia del lago: parte la colletta
Cronaca / Fa retromarcia e investe il figlio di un anno: il piccolo Matteo muore dopo due giorni di agonia