Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 22:11
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Chi è Pietro Tatarella, il candidato di FI arrestato per associazione a delinquere

Immagine di copertina
Credit: STEFANO PORTA/ANSA

Pietro Tatarella chi è | Curriculum | Europee | Forza Italia

Il 7 maggio il candidato di Forza Italia alle elezioni europee, Pietro Tatarella, è stato arrestato insieme a Fabio Altitonante, sottosegretario del partito di Silvio Berlusconi in Lombardia, Daniele D’Alfonso, imprenditore del settore rifiuti e bonifiche ambientali dell’azienda Ecol-Service srl, e altre 40 persone [qui un riassunto completo della vicenda].

I provvedimenti di custodia cautelare sono scattati mell’ambito di un’indagine che vede coinvolti amministratori politici locali della Lombardia e imprenditori. L’accusa di aver costituito un’associazione di stampo mafioso finalizzata a pilotare gli appalti pubblici.

Pietro Tatarella – Il candidato di Forza Italia Pietro Tatarella, 36 anni, è nato nel 1983 a Milano, dove vive con la moglie Miriam.

Originario del quartiere periferico di Baggio, nel profilo pubblicato sul sito della Regione Lombardia Tatarella spiega che la sua passione per la politica è nata “spontaneamente dalla consapevolezza che la gente normale ha bisogno di sentirsi rappresentata da persone altrettanto normali, che conoscano i problemi reali e le necessità di tutti i giorni”.

Elezioni europee: tutti i candidati di Forza Italia, circoscrizione per circoscrizione

Da 20 anni Tatarella fa parte del partito di Silvio Berlusconi e nel 2011 era arrivato a Palazzo Marino come consigliere comunale, affermandosi fin da subito come uno strenuo oppositore dell’allora sindaco Pisapia.

Al centro della sua campagna elettorale in vista delle europee vi è la difesa dei diritti di tutti: sicurezza, lavoro, salute.

Contrario alle politiche messe in campo dai 5 Stelle (assitenzialismo e maggiore presenza dello Stato), il candidato di FI alle europee in un’intervista rilasciata al Giornale non risparmia nemmeno il leader della Lega.

Secondo Tatarella, Salvini e la sinistra si occupano solo di immigrazione e legittima difesa, senza curarsi di economia e delle imprese.

Tatarella negli ultimi anni aveva mosso pesanti critiche anche al suo partito, chiedendo un ricambio generazionale e arrivando anche allo scontro aperto con i vertici di FI della Lombardia.

In passato infatti si era più volte diffusa la voce di un suo possibile passaggio ad altre formazioni del centrodestra, rumors smentiti dalla nomina a vice coordinatore di Forza Italia e dalla candidatura per le europee.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Pescara, 51enne sequestrata e seviziata nello sgabuzzino del palazzo: è caccia all’uomo
Cronaca / Roma, vicino lo sgombero di Casapound: Raggi annuncia “novità”
Cronaca / Migranti, crisi in Tunisia può aumentare gli sbarchi. Procuratore antimafia segnala “rischio terrorismo”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Pescara, 51enne sequestrata e seviziata nello sgabuzzino del palazzo: è caccia all’uomo
Cronaca / Roma, vicino lo sgombero di Casapound: Raggi annuncia “novità”
Cronaca / Migranti, crisi in Tunisia può aumentare gli sbarchi. Procuratore antimafia segnala “rischio terrorismo”
Cronaca / 15 morti e 5.696 casi nell'ultimo giorno: calano le terapie intensive
Cronaca / Tutte le balle che circolano sui vaccini
Cronaca / Morte Libero De Rienzo, arrestato l’uomo sospettato di aver venduto eroina all’attore
Cronaca / Pfizer, i ricavi del vaccino aumentano a 33,5 miliardi di dollari
Cronaca / “Legati, presi a calci e ricattati”: i verbali shock sul caso dei lavoratori di Grafica Veneta
Cronaca / “Vaccinatevi o a casa senza stipendio”: la lettera dell’azienda Sterilgarda ai dipendenti
Cronaca / Covid, 11enne morta a Palermo. La madre: “Non siamo no vax. Non abbiamo fatto in tempo a vaccinarci”