Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 23:53
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Piano pandemico. “Nel 2017-18 il direttore generale della Sanità informò i ministri”

Immagine di copertina
Credits: Lefteris Partsalis/Xinhua

Piano pandemico

Agli atti dell’indagine della Procura di Bergamo sulla gestione della pandemia nella provincia più colpita, c’è un ‘Appuntodatato primo agosto 2018 inviato dal direttore generale della prevenzione sanitaria del Ministero della Salute, Claudio D’Amario, all’allora ministro della Salute, Giulia Grillo, in cui si dà conto della “necessità di predisporre un nuovo piano nazionale di preparazione e risposta a una pandemia influenzale”.

Il documento, letto dall’AGI, esordisce sottolineando che “la pianificazione e la preparazione sono essenziali per il Paese per attenuare il rischio e l’impatto di una pandemia e per gestirne la risposta” e sottolinea che “i nuovi orientamenti, anche alla luce delle lezioni apprese durante l’epidemia del 2009 (cosiddetta influenza suina, ndr) per la pianificazione delle pandemie raccomandano un approccio basato sulla gestione del rischio di emergenza per la salute, un approccio che enfatizza la prevenzione e la mitigazione dei rischi per la salute prima che si trasformino in emergenze sanitarie”.

Si legge poi che, secondo le raccomandazioni dell’Oms, sono stati redatti in Italia due piani: uno nel 2002 e il suo aggiornamento nel 2005. E si informa il ministro che nel 2007 è entrato in vigore il Regolamento Sanitario Internazionale che “fornisce agli Stati Membri gli strumenti per affrontare qualsiasi evento che possa rappresentare un rischio per la salute pubblica”. Infine, nel 2018 l’Oms ha pubblicato “un documento con le indicazioni ai Paesi per la redazione o l’aggiornamento di un piano nazionale di preparazione in caso di pandemia”.

Sulla scorta di questi “sviluppi”, è la conclusione dell’’Appunto per il Ministro’, “il 15 settembre 2017 questa Direzione Generale ha inviato la nota, che si allega, con la quale si informava il Ministro pro tempore (Beatrice Lorenzin, ndr) della necessità di predisporre un nuovo piano nazionale di preparazione e risposta a una pandemia influenzale”. Al ministro si chiede quindi di costituire un “gruppo di lavoro per la realizzazione del documento”.

In effetti, nell’aprile del 2019 un altro documento dimostra che si è formato un team a questo scopo. Il tema del piano pandemico, se effettivamente c’era, se era adeguato e se è stato aggiornato, è al centro dell’indagine che ha fatto emerge una corrispondenza in cui il direttore aggiunto dell’Oms, Ranieri Guerra, invita il suo funzionario a posticipare la data del piano pandemico, dal 2006 al 2016, per farlo sembrare aggiornato.

Leggi anche: Italia senza piano pandemico: l’inchiesta che fa tremare ministero della Salute e Oms. La ricostruzione di TPI

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Lazio, il consigliere no vax Barillari si punta una pistola al braccio: "Il vaccino è una roulette russa"
Cronaca / 18 morti e 6.619 casi nell'ultimo giorno: tasso di positività al 2,7%
Cronaca / “Vi aspetto in terapia intensiva, con un pizzico di piacere”: infermiere punito per un post contro i no vax
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Lazio, il consigliere no vax Barillari si punta una pistola al braccio: "Il vaccino è una roulette russa"
Cronaca / 18 morti e 6.619 casi nell'ultimo giorno: tasso di positività al 2,7%
Cronaca / “Vi aspetto in terapia intensiva, con un pizzico di piacere”: infermiere punito per un post contro i no vax
Cronaca / Pisa, operai licenziati dopo aver scioperato per il salario: la denuncia della Cgil
Cronaca / Focolaio Covid tra gli attori: “Tutto è partito da un festival in Sardegna”
Cronaca / Scuola, il piano Bianchi “copia” Azzolina e ha paura di nominare la didattica a distanza
Cronaca / Brusaferro (Iss) chiede prudenza: "Rt verso stabilizzazione"
Cronaca / Il 58,82% della popolazione italiana ha completato il ciclo vaccinale
Cronaca / “Non vi azzardate a vaccinarmi”: le parole di una 50enne no vax prima di essere intubata per Covid
Cronaca / Licata, consigliere comunale ex Lega spara 4 colpi di pistola contro il socio in affari