Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 10:29
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Calabria, fu ucciso davanti al figlio di 6 anni. Arrestato il presunto omicida di Carmelo Polito

Immagine di copertina

L'uomo è stato incastrato dalle telecamere di sorveglianza

Arrestato un uomo per l’omicidio di Carmelo Polito. Presunto omicida incastrato dalle telecamere

A Vibo Valentia un uomo è stato arrestato per l’omicidio di Carmelo Polito, l’uomo ucciso alle spalle per strada mentre teneva per mano il figlio di 6 anni. L’uomo è stato incastrato dal video di sorveglianza di una officina meccanica che si trovava nelle vicinanze e che ha registrato l’intera scena.

L’omicidio è avvenuto nel 2011, quando Polito è stato raggiunto da due killer mentre si trovava con il figlio. I due sicari raggiungono Carmelo Polito di corsa, alle spalle. Giunti a pochi metri di distanza da lui, uno dei due estrae la pistola e gli spara. L’uomo cade a terra, e a quel punto gli dà il colpo finale, sparando un altro proiettile.

In tutto questo, il figlio di Polito è presente, tiene ancora il papà per mano e non può non assistere alla scena che avviene a pochi centimetri di distanza da lui.

Come riporta Il Giornale, secondo l’accusa a sparare sarebbe stato il trentaduenne Francesco Pannace, già in carcere per un altro omicidio. Il presunto omicida sarebbe stato l’audio ambientale captata dalle forze dell’ordine nell’auto intestata a un esponente della ‘ndrangheta di San Gregorio.

Sempre stando a quanto riporta il quotidiano di Alessandro Sallusti, “Polito era considerato una persona aggressiva e potente”. Apparentemente, l’uomo sarebbe stato ucciso perché “andava in giro a chiedere soldi o a prendersi le cose senza pagare il prezzo” e perché nel 2009 avrebbe dato uno schiaffo allo zio del presunto killer.

Per questo, il gip del Tribunale di Catanzaro Carmela Tedesco non esclude che possa esserci la vendetta per il torto subito dietro all’omicidio.

Omicidio Willy Branchi – I segreti inconfessabili di un paese: lo speciale de Le Iene stasera su Italia 1
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Sallusti si pente della foto di Bersani da Louis Vitton: “Mi sono sentito una m*rda”
Cronaca / Genova, si lancia all’inseguimento di un lupo per investirlo: indignazione sui social | VIDEO
Cronaca / Si finge poliziotto delle Volanti per 11 anni di relazione: scatta denuncia amministrativa
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Sallusti si pente della foto di Bersani da Louis Vitton: “Mi sono sentito una m*rda”
Cronaca / Genova, si lancia all’inseguimento di un lupo per investirlo: indignazione sui social | VIDEO
Cronaca / Si finge poliziotto delle Volanti per 11 anni di relazione: scatta denuncia amministrativa
Cronaca / Treviso, la 14enne che ha scoperto di essere l’erede di un imprenditore milionario
Cronaca / Sarzana, 12enne muore nel sonno: il papà va a svegliarlo per colazione e lo trova senza vita
Cronaca / Carcere di Avellino, agenti della penitenziaria favoriscono il pestaggio di un detenuto: arrestati
Cronaca / Alessandra Matteuzzi uccisa dall’ex: l’odio degli hater anche dopo il suo assassinio
Cronaca / Maltempo, si riaccende la paura a Ischia: da mezzanotte scatta una nuova allerta arancione
Cronaca / Così lo strapotere di Airbnb alimenta la turistificazione delle città italiane
Cronaca / Alessia Sbal investita di proposito sul Gra? Il giallo di quella telefonata: “Ma che fai, non venirmi addosso, fermati!”