Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:44
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

NoLand, la onlus fondata dal medico Maurizio di Giacomo nel Togo: “Ho sentito l’esigenza di donare agli altri almeno un po’ di quanto io avevo ricevuto”

Immagine di copertina
Il medico Maurizio di Giacomo

Il dottor Maurizio di Giacomo, chirurgo generale e vascolare romano, nel 2016 fonda NoLand: un’associazione no profit per poter dare alle persone meno fortunate la possibilità di una vita, almeno degna di essere definita tale, nel Togo. L’associazione la fonda insieme al fratello Stefano, fondatore a sua volta di una delle più grandi e importanti aziende italiane di ingegneria e progettazione. Le loro priorità? Salute, istruzione e formazione. In una bellissima intervista di Beatrice Curci su StradeNuove.net, il magazine online di Primavera di Impresa nato come spazio di dibattito per il rilancio delle aziende italiane, il medico romano racconta la fatica, ma anche le grandi soddisfazioni, del suo lavoro sul campo.

Credo di aver avuto tanto dalla vita, anche se non mi è stato regalato niente – racconta il dottor Maurizio di Giacomo – ma ho sempre pensato di essere un uomo fortunato. Faccio un lavoro che mi piace, ho una bella famiglia e amici cari con cui condivido gioie e dolori. Ma nel pieno della mia maturità lavorativa ho sentito l’esigenza di donare agli altri almeno un po’ di quanto io avevo ricevuto”. E aggiunge: “Fare il medico non è una missione, come molti possono pensare o credere, è però un lavoro splendido che ti permette spesso di salvare la vita a un altro essere umano. Un lavoro che ha bisogno di passione e sacrificio, ma che gratifica anche quando ti capita di pensare: “ma chi me l’ha fatto fare”.

Leggi l’intervista completa su StradeNuove.net

noland

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Roma, pedina la moglie tramite Gps e aggredisce l’amante con nove coltellate al torace: la vittima è in coma
Cronaca / Genova, indagato combattente italiano in Ucraina: è un estremista di destra
Cronaca / Balenciaga lancia una borsa a forma di busta della spazzatura: costerà 1.800 euro
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Roma, pedina la moglie tramite Gps e aggredisce l’amante con nove coltellate al torace: la vittima è in coma
Cronaca / Genova, indagato combattente italiano in Ucraina: è un estremista di destra
Cronaca / Balenciaga lancia una borsa a forma di busta della spazzatura: costerà 1.800 euro
Cronaca / Papa Francesco: "Volere l’eterna giovinezza è delirante"
Cronaca / Donatella, suicida in cella. Il giudice: “Anche io ho fallito. Il carcere non è a misura di donna”
Cronaca / Gas, le città italiane si preparano alle limitazioni: dai condizionatori all’illuminazione
Cronaca / La lettera del geologo a Jovanotti: “Nessuno ti critica per invidia, ti spiego perché il tuo evento danneggia l’ambiente”
Cronaca / Roma, studentessa norvegese presa a calci a Campo de’ Fiori da un coetaneo: “Ho rifiutato di fare sesso con lui”
Cronaca / Sgabri, multa di 500 euro per aver usato il lampeggiante in Svizzera: “Qui non ci torno”
Cronaca / Caldo, Ministero della Salute: dall’1 al 15 luglio mortalità aumentata del 21%