Covid ultime 24h
casi +16.377
deceduti +672
tamponi +130.524
terapie intensive -9

Migranti, naufragio nel Mediterraneo: il corpo di una bambina di 5 mesi ritrovato su una spiaggia libica

Di Carmelo Leo
Pubblicato il 17 Giu. 2020 alle 07:48
3.6k
Immagine di copertina
La tutina che indossava la bimba ritrovata morta sulla spiaggia libica (Credits: Mediterraneo Cronaca)

Naufragio Mediterraneo, il corpo di una bambina di 5 mesi ritrovato su una spiaggia libica

Il corpo di una bambina di 5 mesi è stato ritrovato questa notte sulla spiaggia di Sourman, in Libia: il cadavere restituito dal mare, sfigurato dall’acqua, appartiene al gruppo di migranti che hanno perso la vita nel naufragio avvenuto il 13 giugno scorso nel Mediterraneo, a sei miglia da Zawiya. Il bilancio finale della tragedia parla di 12 persone morte, tra cui due bambini, e 18 sopravvissuti. Il ritrovamento del corpicino è stato annunciato dalla Mezzaluna rossa (la Croce rossa nei Paesi arabi). E’ stata diffusa anche una foto, che ritrae la tutina con un coniglietto che indossava la bimba sull’imbarcazione che si è rovesciata sabato scorso, molto probabilmente a causa delle avverse condizioni meteo e delle troppe persone presenti a bordo.

bambina morta naufragio mediterraneo
La tuta con il coniglietto indossata dalla bambina ritrovata sulla spiaggia libica (Credits: Mediterraneo Cronaca)

A lanciare l’allarme erano stati gli stessi migranti a bordo, che avevano chiamato i propri familiari per chiedere aiuto. Poi, i contatti si sono bruscamente interrotti. Solamente pochi giorni prima, in Tunisia, si era verificato un altro naufragio che aveva provocato la morte di almeno 50 migranti. La ong Alarm Phone, che aveva intercettato le richieste d’aiuto dei migranti, ha manifestato la sua solidarietà ai parenti dei migranti morti in mare: “Siamo molto arrabbiati per questa continua perdita di vite umane”, si legge sull’account Twitter dell’organizzazione.

Leggi anche:

1. Libia, l’Italia rischia di ritrovarsi in casa i mercenari siriani di Erdogan e Putin / 2. Esclusivo TPI: miliziani siriani in fuga verso l’Italia dalla Libia. Le rivelazioni dal nord-est della Siria / 3. Esclusivo TPI: Mohamed era partito dall’Italia per unirsi all’Isis, ora è ricercato ma vuole tornare a casa. “Non ho mai combattuto, fatemi rientrare, sono pentito”

3.6k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.