Covid ultime 24h
casi +14.078
deceduti +521
tamponi +267.567
terapie intensive -43

Napoli, donna incinta sta per partorire e sale sul bus senza biglietto: il controllore la multa e la fa scendere

Poche ore dopo è nata la sua bambina

Di Marco Nepi
Pubblicato il 16 Ago. 2019 alle 14:34
0
Immagine di copertina

Donna incinta sta per partorire e sale sul bus senza biglietto: multata

Una donna incinta sta per partorire e per arrivare quanto prima in ospedale sale sul primo bus che passa senza biglietto: il controllore la multa e la fa scendere dal mezzo pubblico. È una singolare vicenda avvenuta a Napoli, che vede protagonista una 28enne, Federica, che poche ore dopo la sanzione fortunatamente è riuscita a mettere al mondo senza problemi una bambina. La vicenda è stata raccontata da Repubblica.

La giovane aveva deciso di fare una piccola passeggiata poco distante da casa, nel centro di Napoli, quando all’improvviso sono arrivati i dolori e iniziate le doglie. Per lei non c’era altro da fare che recarsi in ospedale, prima possibile.

Una buona occasione per lei è quella di salire a bordo del primo bus di passaggio, un mezzo della società Anm della linea 604, proprio uno di quelli che portano all’ospedale Cardarelli. Federica sale con grande fatica, si siede aspettando di giungere dai medici. Quando sale un controllore, invece di preoccuparsi per le condizioni della donna, provvede a multarla perché sprovvista di biglietto.

> Tutte le notizie di cronaca di TPI

Il controllore la fa addirittura scendere, incurante delle difficoltà della futura mamma. Per fortuna, Federica è comunque arrivata in ospedale e qualche ora dopo ha dato alla luce una bambina. Ma ora dovrà comunque pagare anche i 71,10 euro della sanzione del controllore perché il suo ricorso è stato rigettato perché “le circostanze addotte a giustifica – ha precisato l’Anm – non possono essere motivo di annullamento del verbale elevatole”.

La mamma ovviamente ora pensa solo a godersi la sua bambina: “Sono salita senza biglietto – ha detto Federica a Repubblica – e quando ho cercato di spiegare cosa stava succedendo, il controllare invece di accompagnarmi al pronto soccorso mi ha fatto una multa e mi ha invitato a scendere”.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.