Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 08:35
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Morte Davide Astori: condannato a un anno il medico sportivo che rilasciò il certificato di idoneità

Immagine di copertina

Morte Davide Astori: condannato a 1 anno il medico sportivo

Il professor Giorgio Galanti, medico sportivo che aveva dato l’ok all’idoneità di Davide Astori, è stato condannato a 1 anno di reclusione per la morte del calciatore, avvenuta per arresto cardiaco il 4 marzo del 2018 mentre era in ritiro con la sua squadra in un albergo a Udine.

Galanti, unico imputato per il decesso del capitano della Fiorentina, era accusato di omicidio colposo per non aver valutato in maniera corretta alcune anomalie emerse durante la prova da sforzo.

Il tribunale di Firenze, dunque, ha dato in parte ragione al pm Antonino Nastasi secondo cui le anomalie emerse durante i test avrebbero dovuto portare ad accertamenti più approfonditi nonostante la super perizia effettuata dal medico legale Gian Luca Bruno e dal cardiologo Fiorenzo Gaita dichiarasse che la patologia di Astori, una cardiomiopatia aritmogena biventricolare, difficilmente sarebbe potuta emergere attraverso ulteriori esami seppur più approfonditi.

Galanti, tuttavia, è stato condannato per il mancato impiego dell’holter, strumento indicato per indagare eventuali aritmie e il cui utilizzo è previsto nelle linee guida.

“Sono stupito, aspettiamo le motivazioni e poi impugneremo la sentenza. Non è il profilo della pena che diventa rilevante, ma l’affermazione di una responsabilità che secondo me non emergeva dalle carte processuali e dalla perizia dei consulenti del giudice” ha dichiarato l’avvocato Sigfrido Fenyes, difensore del medico sportivo.

Oltre alla reclusione di anno, Galanti è stato condannato a un risarcimento complessivo di un milione e novantamila euro, di cui 250mila a favore della compagna del calciatore, Francesca Fioretti, 240mila per la figlia Vittoria, i restanti 600mila per i genitori del capitano viola, Renato e Giovanna, e per i fratelli Marco e Bruno.

Leggi anche: La commovente lettera dei genitori di Davide Astori: “Continuate a ricordarlo, non stancatevi di raccontarlo”

Ti potrebbe interessare
Cronaca / "I morti di Covid nel mondo sono il doppio di quelli ufficiali"
Cronaca / Von der Leyen: "Lo stop ai brevetti non risolve il problema"
Cronaca / Somministrate 23.1 milioni di dosi
Ti potrebbe interessare
Cronaca / "I morti di Covid nel mondo sono il doppio di quelli ufficiali"
Cronaca / Von der Leyen: "Lo stop ai brevetti non risolve il problema"
Cronaca / Somministrate 23.1 milioni di dosi
Cronaca / Gubbio, esplosione in un capannone: un morto. Una donna è dispersa
Cronaca / La nave libica che ha sparato al peschereccio italiano era stata donata dall’Italia a Tripoli
Cronaca / Covid, 10.554 casi e 207 morti nell'ultimo giorno
Cronaca / Parma: operaio muore schiacciato da un contenitore di mangimi
Cronaca / Caso Cucchi, carabinieri condannati in appello a 13 anni
Costume / Cannabis gratis a domicilio: il rider che la distribuisce a chi ha un reddito basso
Cronaca / Milano, 12enne violentata e minacciata da un 20enne conosciuto su Instagram