Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 13:28
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Diciannovenne molestata da tre militari a Milano: “Piangevo, mi sono sentita minacciata”

Immagine di copertina

Diciannovenne molestata da tre militari: “Mi sono sentita minacciata”

“Sono scoppiata a piangere, mi sono sentita minacciata”: lo ha dichiarato fuori dall’aula di tribunale la ragazza, ora diciannovenne, che nel marzo 2021 è stata molestata da tre militari in zona San Siro, a Milano.

“All’inizio non ho dato peso alle loro parole. Poi, dopo che per tutto il giorno mi hanno importunata, sono esplosa. Alla fine sono scoppiata anche a piangere. Mi sono sentita minacciata” ha affermato la giovane.

La ragazza ha ricostruito quanto accaduto il 21 marzo 2021 quando tre militari dell’esercito di 23, 24 e 32 anni, addetti all’operazione “strade sicure”, si trovavano in un bar per fare festa con altre persone quando si sono avvicinati alla giovane dicendole frasi irripetibili.

Non solo, secondo quanto svelato dalla 19enne uno dei tre militari coinvolti, ora sotto processo, si sarebbe avvicinato alla madre della vittima, intervenuta verso sera insieme al compagno, il fratello e il padre della ragazza per dirle “non fatela più uscire di casa da sola”.

Tra i testimoni intervenuti in aula, anche la madre della ragazza che ha raccontato: “Era umiliata, e alla fine era in lacrime per quello che le hanno detto. Le hanno fatto saltare i nervi. Quello che mi è venuto vicino, faccia a faccia, e per giunta senza la mascherina aveva un alito che sapeva di alcol”.

Dopo la deposizione, la donna ha raccontato ai giornalisti: “Avrebbero dovuto difenderla e invece l’hanno terrorizzata. Ora ha dei seri problemi, va due volte alla settimana dallo psicologo, non riesce più a concentrarsi”.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Omicidio Mollicone, la testimone: “Serena ha litigato con un ragazzo il giorno della scomparsa”
Cronaca / Montepulciano, 23enne morto sul lavoro: è stato colpito al petto da un tubo di ferro
Cronaca / Milano, abusi su bambine in una scuola materna: maestro arrestato
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Omicidio Mollicone, la testimone: “Serena ha litigato con un ragazzo il giorno della scomparsa”
Cronaca / Montepulciano, 23enne morto sul lavoro: è stato colpito al petto da un tubo di ferro
Cronaca / Milano, abusi su bambine in una scuola materna: maestro arrestato
Cronaca / Napoli, traghetto da Capri urta banchina: una trentina i feriti, uno in codice rosso
Cronaca / Marco Luis (“il bodybuilder più pompato di sempre”) è morto a 46 anni per cause ignote
Cronaca / Armato a San Pietro: arrestato a Roma super ricercato
Cronaca / Come si entra nei Servizi segreti? Ecco il bando per nuovi 007
Cronaca / In 2 anni 32.500 posti in meno negli ospedali italiani
Cronaca / Desenzano del Garda, multato per aver pulito la spiaggia del lago: parte la colletta
Cronaca / Fa retromarcia e investe il figlio di un anno: il piccolo Matteo muore dopo due giorni di agonia