Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 04:08
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

La storia della migrante sbarcata col barboncino: in 11 sul gommone, camuffati da turisti

Immagine di copertina
Credit: ANSA

Tunisina sbarca a Lampedusa con un barboncino

Undici tunisini, camuffati da turisti (pantaloncini, occhiali da sole e sigaretta in mano) per non dare nell’occhio, sono sbarcati a Lampedusa. Tra loro una signora con un grosso cappello di paglia, dei bagagli e un barboncino. Sì, un cane. La scena immortalata dai fotografi presenti sul molo sembrava quella di una famiglia in vacanza ma, in realtà, si trattava dell’ennesimo gruppo di migranti alla ricerca di una vita migliore.

barboncino migranti lampedusa

La Guardia costiera li ha avvistati su un barchino al largo dell’isola e li ha trasbordati su un gommone, trasportandoli fino al molo Madonnina. Ai soccorritori si sono limitati a dire di provenire dalla nazione del Nord Africa e di non avere avuto problemi durante la traversata. Una delle donne ha spiegato che il piccolo gruppo ha avuto “l’idea di comprare una barca e a questo scopo ognuno ha messo del denaro, non molto” per acquistare il barchino “e affrontare il viaggio”.

Poi, la proprietaria del barboncino ha raccontato di conoscere l’Italia: “Ci ho vissuto per circa 15 anni, ma ho deciso di tornare qui, in questo modo, perché nel mio Paese non si può stare. Voglio ricominciare, trovare un lavoro, una nuova opportunità in un paese libero… la Tunisia non lo è davvero”. Il gruppo è stato condotto all’arrivo nell’hotspot di Lampedusa.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Marco Luis (“il bodybuilder più pompato di sempre”) è morto a 46 anni per cause ignote
Cronaca / Armato a San Pietro: arrestato a Roma super ricercato
Cronaca / Come si entra nei Servizi segreti? Ecco il bando per nuovi 007
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Marco Luis (“il bodybuilder più pompato di sempre”) è morto a 46 anni per cause ignote
Cronaca / Armato a San Pietro: arrestato a Roma super ricercato
Cronaca / Come si entra nei Servizi segreti? Ecco il bando per nuovi 007
Cronaca / In 2 anni 32.500 posti in meno negli ospedali italiani
Cronaca / Desenzano del Garda, multato per aver pulito la spiaggia del lago: parte la colletta
Cronaca / Fa retromarcia e investe il figlio di un anno: il piccolo Matteo muore dopo due giorni di agonia
Cronaca / Sostenibilità ambientale, l’Italia il Paese più virtuoso in Europa con l’80% della produzione dell’acciaio derivante dal riciclo di metalli
Cronaca / Poliziotto sottoposto a un test psichiatrico per capire se fosse gay: condannato il Ministero
Cronaca / Milano, uccisero padre violento: fratelli condannati in appello bis
Cronaca / Mattia Giani, si indaga per omicidio colposo per il calciatore morto in campo