Covid ultime 24h
casi +10.593
deceduti +541
tamponi +257.034
terapie intensive -49

Migranti, barca con 60 persone a bordo da oltre 40 ore in mare a Sud di Malta

Ne ha parlato Alarm Phone

Di Donato De Sena
Pubblicato il 26 Lug. 2019 alle 17:10 Aggiornato il 11 Set. 2019 alle 02:24
0
Immagine di copertina

Migranti, barca con 60 persone da oltre 40 ore in mare a Sud di Malta

Migranti, una barca con circa 60 persone a bordo si trova nel Mediterraneo, a Sud di Malta, e stamattina ha lanciato una richiesta di aiuto. È quanto comunicato oggi dalla piattaforma Alarm Phone via Twitter.

La richiesta è partita questa mattina e i migranti avrebbero informato di aver passato oltre 40 ore in mare. “L’ultimo contatto – ha spiegato il servizio telefonico Alarm Phone nel pomeriggio – è avvenuto tre ore fa ed i passeggeri non sono riusciti a mandarci la posizione gps. Le autorità maltesi sono state informate. Siamo molto preoccupati per la loro sicurezza dopo tante ore passate in mare. Speriamo che la gestione europea dei confini non abbia prodotto un’altra tragedia”.

migranti barca

Alarm Phone è una piattaforma creata nel 2014 per aiutare i migranti nel Mediterraneo: fu creata dopo il naufragio di Lampedusa e si pone come obiettivo con l’obiettivo di “consentire alla società civile di monitorare ciò che accade in mare”.

> I rimpatri di Salvini sono un flop: i nuovi dati del Viminale

“Le persone a bordo – si legge nel messaggio via Twitter – non sono state in grado di inviarci una posizione GPS. Siamo molto preoccupati per la loro sicurezza, dopo così tante ore in mare. Come possono essere tollerate situazioni così pericolose? Speriamo che il la gestione delle frontiere da parte dell’Unione Europea non abbia prodotto un’altra tragedia”.

La notizia della barca in difficoltà arriva il giorno dopo la peggiore strage di migranti degli ultimi due anni: due imbarcazioni sono affondate davanti a Khoms, di fronte la costa libica. A bordo c’erano circa 300 persone.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.