Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 17:34
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

In Lombardia anche i gatti dovranno portare un microchip, dal primo gennaio

Immagine di copertina

Lo stabilisce il piano regionale integrato della sanità pubblica veterinaria 2019-2023

Microchip obbligatorio per i gatti dal 1 gennaio

In Lombardia anche i gatti dovranno avere un microchip, dal 1 gennaio 2020. Lo stabilisce il piano regionale integrato della sanità pubblica veterinaria 2019-2023, per cui anche ai gatti appena nati, appena adottati o comprati, dovrà essere applicato un chip.

Come specifica al Corriere della Sera Francesco Orifici, dell’Associazione nazionale medici veterinari italiani e della Consulta regionale lombarda contro il randagismo, la norma non avrà valore retroattivo. I padroni che posseggono un gatto già da tempo saranno liberi di decidere se vogliono applicare il microchip ai propri cuccioli o meno.

“Abbiamo voluto favorire una tendenza culturale, non punitiva”, dichiara Orifici.

Il dispositivo è simile a quello che già si adopera per i cani: dovrà essere inserito sotto la pelle dell’animale per consentirne l’identificazione, e sarà quindi utile a ritrovare il gatto in caso di smarrimento.

Solo il veterinario sarà autorizzato a inserire il chip, il cui costo varia dai 30 ai 50 euro.

La nuova normativa precisa che chiunque sia in possesso di un lettore microchip potrà vedere se il chip esiste, mentre l’accesso ai dati del padrone è riservato solo ai veterinari. In questo modo, sarà possibile verificare velocemente se un gatto disperso dispone o meno di un padrone.

“Il microchip è necessario anche in questi casi, evita i pellegrinaggi da un rifugio all’altro e gli inutili viaggi, trasferimenti assurdi da un posto all’altra alla ricerca di adozioni”, conclude Orifici.

Leggi anche:
Il commovente abbraccio tra il camionista e il suo gatto perduto in un’area di servizio
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Milano, sceglie una persona a caso e la spinge sui binari della metro mentre arriva il treno: arrestata
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Milano, tabaccaio ruba a un cliente un Gratta e vinci da 100mila euro: indagato per truffa
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Milano, sceglie una persona a caso e la spinge sui binari della metro mentre arriva il treno: arrestata
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Milano, tabaccaio ruba a un cliente un Gratta e vinci da 100mila euro: indagato per truffa
Cronaca / Investe un cinghiale, morto 17enne nel casertano: guidava l’auto senza patente
Cronaca / Pullman scoperto della Roma: le strade chiuse oggi, deviazioni, metro chiusa, bus
Cronaca / Donna uccisa a coltellate a Vittoria, fermato il killer: “Omicidio casuale”
Cronaca / “Impossibile ignorare quelle fanciulle in fiore”: polemiche sul libro del prof che ha dato della “zoccoletta” a un’alunna
Cronaca / Stromboli, domato l’incendio scoppiato sul set di una fiction con Ambra Angiolini
Cronaca / Falcone spiato, dopo l’inchiesta di TPI presentata un’interrogazione in Senato
Cronaca / Regione Lazio, via libera alla legge sui diritti delle persone con disabilità