Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 13:10
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

In Lombardia anche i gatti dovranno portare un microchip, dal primo gennaio

Immagine di copertina

Lo stabilisce il piano regionale integrato della sanità pubblica veterinaria 2019-2023

Microchip obbligatorio per i gatti dal 1 gennaio

In Lombardia anche i gatti dovranno avere un microchip, dal 1 gennaio 2020. Lo stabilisce il piano regionale integrato della sanità pubblica veterinaria 2019-2023, per cui anche ai gatti appena nati, appena adottati o comprati, dovrà essere applicato un chip.

Come specifica al Corriere della Sera Francesco Orifici, dell’Associazione nazionale medici veterinari italiani e della Consulta regionale lombarda contro il randagismo, la norma non avrà valore retroattivo. I padroni che posseggono un gatto già da tempo saranno liberi di decidere se vogliono applicare il microchip ai propri cuccioli o meno.

“Abbiamo voluto favorire una tendenza culturale, non punitiva”, dichiara Orifici.

Il dispositivo è simile a quello che già si adopera per i cani: dovrà essere inserito sotto la pelle dell’animale per consentirne l’identificazione, e sarà quindi utile a ritrovare il gatto in caso di smarrimento.

Solo il veterinario sarà autorizzato a inserire il chip, il cui costo varia dai 30 ai 50 euro.

La nuova normativa precisa che chiunque sia in possesso di un lettore microchip potrà vedere se il chip esiste, mentre l’accesso ai dati del padrone è riservato solo ai veterinari. In questo modo, sarà possibile verificare velocemente se un gatto disperso dispone o meno di un padrone.

“Il microchip è necessario anche in questi casi, evita i pellegrinaggi da un rifugio all’altro e gli inutili viaggi, trasferimenti assurdi da un posto all’altra alla ricerca di adozioni”, conclude Orifici.

Leggi anche:

Il commovente abbraccio tra il camionista e il suo gatto perduto in un’area di servizio

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Modena, incidente sul lavoro: una donna di 41 anni muore incastrata in un macchinario
Cronaca / La trapper Chadia Rodríguez accusata di una rapina con lo spray al peperoncino
Cronaca / Sardegna e Sicilia rischiano la zona gialla: i ricoveri superano la soglia del 10%
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Modena, incidente sul lavoro: una donna di 41 anni muore incastrata in un macchinario
Cronaca / La trapper Chadia Rodríguez accusata di una rapina con lo spray al peperoncino
Cronaca / Sardegna e Sicilia rischiano la zona gialla: i ricoveri superano la soglia del 10%
Cronaca / Come scaricare il Green Pass se non hai ricevuto l’sms
Cronaca / Pisa, il mistero dello studente morto carbonizzato: si indaga sulle chat di un gioco online
Cronaca / Governo verso il nuovo decreto: green pass obbligatorio per i trasporti e ristoranti, no aziende e scuola
Cronaca / “Lei sarà dispensato dal lavoro”: azienda di Bologna licenzia 90 persone con un messaggio Whatsapp
Cronaca / L'Ema: "Vaccino efficace contro Delta, per ora non serve terza dose"
Cronaca / Immunizzato il 60,7%  della popolazione italiana
Cronaca / 23 morti e 3.190 casi nell'ultimo giorno: tasso di positività sale al 3,8%