Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 15:27
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Michele Bravi chiede il patteggiamento nel processo per omicidio stradale

Immagine di copertina

L'associazione italiana familiari e vittime della strada ha commentato: "Vergognoso"

Michele Bravi chiede il patteggiamento nel processo per omicidio stradale. L’associazione familiari: “Vergognoso”

Michele Bravi è accusato di omicidio stradale. Il cantante, coinvolto in un incidente stradale il 22 novembre del 2018 nel quale è morta una donna, ha chiesto un patteggiamento nel processo: un anno e sei mesi di carcere.

In udienza il 23 gennaio 2020, era presente l’Associazione italiana familiari e vittime della strada, che ha chiesto di costituirsi parte civile, e ha definito la richiesta del cantante “vergognosa per chi ha ucciso una persona. Non si tratta di una cosa che può capitare a tutti, capita a chi sbaglia”.

Quella sera del 22 novembre, il cantante a Milano guidava un’auto del car sharing quando, facendo inversione in via Chinotto, ha travolto una donna, 58 anni, che era in sella a una motocicletta. La donna non ce l’ha fatta.

Il giudice di Milano – Aurelio Barazzetta – ha rinviato l’udienza all’11 marzo per la decisione finale, ma la procura di Milano si era dimostrata favorevole alla proposta di patteggiamento del cantante.

Michele Bravi a processo: l’associazione familiari contro il patteggiamento

La famiglia della donna rimasta vittima dell’incidente è stata risarcita ed è uscita dal processo. Su quanto ammonta il risarcimento, il legale di Bravi (Manuel Gabrielli) ha spiegato di non conoscere l’importo: “Sono dati riservati che nemmeno io conosco. La somma è stata pagata dalla compagnia di assicurazione”, ha spiegato come riporta l’Ansa.

L’associazione familiari e vittime della strada, che si è presentata in udienza per costituirsi parte civile come forma di protesta, ha specificato la sua posizione in merito alla richiesta di patteggiamento del cantante: “Una proposta irrisoria che svilisce la legge sull’omicidio stradale”.

“Il pm si è opposto alla nostra costituzione, dicendo che questo non è un caso di omicidio stradale aggravato e che un caso come questo poteva capitare a chiunque”, hanno aggiunto.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Bassetti: "Favorevole al lockdown per i non vaccinati"
Cronaca / I voli di Ita Airways non possono atterrare quando c’è la nebbia
Cronaca / Cammina nudo in tangenziale: talento della pallanuoto causa incidente a Roma
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Bassetti: "Favorevole al lockdown per i non vaccinati"
Cronaca / I voli di Ita Airways non possono atterrare quando c’è la nebbia
Cronaca / Cammina nudo in tangenziale: talento della pallanuoto causa incidente a Roma
Cronaca / Covid, oggi 4.054 casi e 48 morti: tasso di positività allo 0,6%
Cronaca / Alluvione Catania, ospedale Garibaldi in ginocchio inondato dall’acqua | VIDEO
Cronaca / Pesante nubifragio si abbatte su Catania: un morto, strade inondate e blackout
Cronaca / Frosinone, tabaccaio trova ladri in casa e ne uccide uno a fucilate: indagato
Cronaca / Pugno duro di Mattarella sui no vax: “No a teorie antiscientifiche di pochi violenti”
Cronaca / Verona, madre uccide le due figlie di 3 e 11 anni in una casa-famiglia e fugge
Cronaca / Sileri: “Terza dose per tutti da gennaio. Il Green Pass sarà l’ultima cosa che toglieremo”