Michele Bravi accusato di omicidio stradale, il legale: “È innocente, sta male, basta fakenews”

Di Laura Melissari
Pubblicato il 11 Mag. 2019 alle 12:20 Aggiornato il 11 Mag. 2019 alle 13:14
0
Immagine di copertina

Il caso dell’omicidio stradale di cui è accusato il cantante Michele Bravi torna al centro della cronaca. Il suo legale, l’avvocato Manuel Gabrielli torna a parlare dopo la chiusura delle indagini, che si sono concluse con l’accusa di omicidio stradale per il 24enne vincitore della settima edizione di Xfactor.

Bravi potrà ora chiedere di essere interrogato o depositare memorie difensive. Si attende la decisione del giudice per l’udienza preliminare, che potrebbe disporre il non luogo a procedere o rinviare a giudizio il cantante, che in questo caso dovrebbe affrontare il processo.

In un’intervista al Corriere della Sera, il legale ha parlato dell’incidente che si era verificato il 22 novembre 2018 e in cui era morta una donna.

“Per prima cosa bisogna ricordarsi che si sta parlando di una tragedia che ha colpito la vittima e la sua famiglia come Michele. Eppure in questi mesi ho letto attacchi immotivati a lui, fatti senza una conoscenza degli atti. È il motivo per cui ritengo ci sia un’esigenza soprattutto dal punto di vista umano di fare chiarezza”, ha detto il legale.

“Michele sta molto male e il suo silenzio è proprio per rispettare le persone coinvolte. Una cosa del genere segna moltissimo”.

Il legale sottolinea l’innocenza del cantante e dà la sua versione dei fatti: “Al momento del sinistro Michele Bravi non stava effettuando inversione ad U, bensì una svolta a sinistra per accedere ad un passo carraio”.

“La moto condotta dalla vittima proveniva da dietro rispetto al senso di marcia dell’autovettura guidata da Michele e, quindi, alle spalle di quest’ultimo. Al momento dell’impatto, l’auto di Michele aveva superato la riga di mezzeria per circa la sua meta, mentre l’impatto è avvenuto in prossimità della portiera posteriore, lato guidatore”, ha detto ancora il legale ricostruendo la dinamica dei fatti.

“Allo stato traspaiono evidenti elementi di innocenza di Michele Bravi”, conclude il legale.

Michele Bravi incidente | Cosa era successo

L’incidente in cui è rimasto coinvolto il cantante era avvenuto nella zona milanese di San Siro. La vittima era a bordo di una Kawasaki di grossa cilindrata, mentre Bravi guidava una Bmw di un servizio di car sharing. Nell’incidente era rimasta uccisa una donna. Il fratello della donna rimasta uccisa aveva attaccato Bravi per il comportamento che aveva tenuto dopo il sinistro.

“Non ha trovato nemmeno 5 minuti per farci una telefonata”, aveva raccontato Enzo Colia in un’intervista al quotidiano Libero.

“Possiamo capire come stia lui in questo momento, è normale”, aggiunge il famigliare. “Però noi che dovremmo dire del nostro dolore? Eravamo una famiglia estremamente unita. Ha distrutto ben più di una famiglia”.

Michele Bravi ha vinto la settima edizione di X Factor, e nel 2017 ha partecipato al Festival di Sanremo nella categoria “big” con la canzone “Il diario degli errori”, classificatasi al quarto posto e molto apprezzata da pubblico e critica.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.