Covid ultime 24h
casi +20.499
deceduti +253
tamponi +325.404
terapie intensive +26

Meteorite di Capodanno, ritrovati frammenti in Italia

Le istruzioni degli scienziati: "Se trovate un sasso scuro e smussato, non lo toccate, fate foto e segnalatelo all'Istituto Nazionale di Astrofisica"

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 5 Gen. 2020 alle 14:45
33
Immagine di copertina
Credit: Media Inaf

Due frammenti del meteorite di Capodanno trovati nel Modenese

Il ciclista emiliano Davide Gaddi, conosciuto per i suoi viaggi in bicicletta organizzati per raccogliere fondi a scopo benefico, ha ritrovato frammenti del meteorite di Capodanno nel Modenese. La meteora brillante era stata avvistata sul Nord Italia dalla rete di videocamere Prisma, coordinata dall’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf), nella sera del primo gennaio 2020.

I resti del meteorite di Capodanno sono stati trovati da Gaddi nella zona Disvetro-Rovereto sul Secchia (Modena), ai limiti dell’area indicata dai calcoli della rete Prisma (Prima Rete Italiana per la Sorveglianza sistematica di Meteore e dell’Atmosfera).

I frammenti sono riconoscibili per la patina scura e gli angoli smussati.

meteorite capodanno

Meteorite Capodanno, le istruzioni degli scienziati

Secondo l’Istituto Nazionale di Astrofisica, il ritrovamento, il primo reso possibile dalla rete, “conferma la validità del metodo applicato e l’importanza del progetto Prisma per monitorare i bolidi che solcano i nostri cieli”.

“È un successo di tutti noi, il risultato di un perfetto gioco di squadra”, ha dichiarato il coordinatore della rete Daniele Gardiol, dell’Inaf di Torino.

Alla rete Prisma, che con videocamere installate in tutta Italia sorveglia il cielo 24 ore su 24, partecipano osservatori astronomici professionali e amatoriali, università, planetari, associazioni culturali, istituti scolastici e privati.

Non si esclude che nella stessa zona si possano trovare altri frammenti del meteorite di Capodanno. Gli scienziati di Prisma invitano chi si imbattesse in una pietra anomala, ricoperto da una patina scura e con gli angoli smussati, a segnalarlo inviando una foto a: prisma_po@inaf.it.

Leggi anche:

In un meteorite sono stati trovati “resti di un pianeta scomparso”

33
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.