Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 17:13
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

“Non voglio essere curato”: 28enne malato di Covid si strappa il casco dell’ossigeno e muore dopo pochi giorni

Immagine di copertina
Credit: Ansa

Malato di Covid si strappa il casco dell’ossigeno e muore dopo pochi giorni

Muore di Covid dopo aver rifiutato le cure in ospedale ed essersi addirittura strappato il casco dell’ossigeno: è quanto accaduto a un 28enne di Terracina, nel Lazio, deceduto all’ospedale Santa Maria Goretti di Latina.

Il ragazzo, convinto no vax, è arrivato all’ospedale di Terracina il 16 gennaio scorso in condizioni già critiche. Quando si è trovato davanti i medici, il giovane ha iniziato ad avere un atteggiamento aggressivo e si è strappato via il casco dell’ossigeno: per calmarlo è stato necessario l’intervento di una pattuglia di carabinieri, i quali hanno tentato di tranquillizzare il ragazzo e di convincerlo a curarsi vista la gravità della situazione.

Trasferito all’ospedale Santa Maria Goretti di Latina, nel reparto di rianimazione Covid, il 28enne è deceduto dopo pochi giorni a causa del suo quadro clinico ormai irrimediabilmente compromesso.

Determinante, per la vita del ragazzo, affetto da altre patologie di tipo neurologico, è stata soprattutto la scelta di non vaccinarsi, ma anche quella di ritardare le cure, presentandosi in ospedale quando ormai era già troppo tardi.

“Quando i no vax arrivano in ospedale non sono ai primi sintomi – spiega a Il Messaggero la direttrice generale della Asl di Latina, Silvia Cavalli – arrivano già in gravi condizioni perché c’è la negazione della malattia. È fondamentale vaccinarsi e recarsi in ospedale ai primi sintomi senza aspettare troppo a lungo”.

La notizia della morte del 28enne è stata commentata anche dall’assessore alla Salute della regione Lazio, Alessio D’Amato, che in una nota, pubblicata sui social, ha dichiarato: “Il Covid-19 colpisce anche i più giovani con esiti, purtroppo, fatali. Bisogna vaccinarsi, è troppo pericoloso!”.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Malore in volo durante le riprese di un film: pilota atterra, ma muore poco dopo. Salvo il passeggero
Cronaca / Covid, oggi 9.820 casi e 80 morti: il bollettino del 23 maggio 2022
Cronaca / Epatite acuta nei bambini, l’Italia è il Paese europeo con più casi. Oms indaga su legame adenovirus-Covid
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Malore in volo durante le riprese di un film: pilota atterra, ma muore poco dopo. Salvo il passeggero
Cronaca / Covid, oggi 9.820 casi e 80 morti: il bollettino del 23 maggio 2022
Cronaca / Epatite acuta nei bambini, l’Italia è il Paese europeo con più casi. Oms indaga su legame adenovirus-Covid
Cronaca / “Sta ‘zoccoletta’ avrà quel che si merita”: studentessa insultata sui social da un professore per il suo abbigliamento
Cronaca / Vaiolo delle scimmie, primo caso in Toscana: salgono a 4 i contagi registrati in Italia
Cronaca / Vaiolo delle scimmie, la Spagna indaga sul Gay Pride delle Canarie: “Possibile focolaio d’Europa”
Cronaca / Vaiolo delle scimmie, Oms: “Finora 92 casi in 12 Paesi, attesi altri contagi”
Cronaca / Ilaria Capua: “Peste suina? Un’emergenza annunciata per cui non esiste il vaccino”
Cronaca / Covid, 17.744 casi e 34 morti: il bollettino di oggi
Cronaca / Firenze, furto da film in una gioielleria: i ladri sono entrati dalle fogne