Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:38
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Bari, una spiaggia rifiuta 13 persone malate: “Avete l’Aids, non potete entrare”

Immagine di copertina

Malati Aids rifiutati da una spiaggia a Bari: “Qui non potete entrare”

MALATI AIDS RIFIUTATI SPIAGGIA – Rifiutare persone nella propria struttura perché amalte di Aids. È l’incredibile, discriminatoria, offensiva, decisione di uno stabilimento balneare della provincia di Bari, che ha respinto 13 dei 20 ospiti della casa-alloggio ‘Raggio di sole’ della fondazione Opera Santi Medici Cosma e Damiano di Bitonto. Il caso viene raccontato oggi da Repubblica Bari, in un articolo a firma Anna Puricella.

Malati Aids rifiutati da una spiaggia a Bari

A parlare dell’episodio sono sono stati la responsabile della casa-alloggio, la psicologa Fiorella Falcone, e il direttore della Fondazione, Giovanni Vacca.

“Ci siamo rivolti a una struttura dove almeno una volta all’anno siamo sempre andati dopo che avevano accordato il nostro ingresso, non so per quale ragione hanno deciso di non volerci più”, ha detto Falcone, come riportato da Repubblica Bari.

Si sospetta che il rifiuto da parte dello stabilimento balneare sia legato al pregiudizio legato alla sigla Aids. “I nostri pazienti hanno carica virale azzerata, non possono trasmettere l’Hiv”, ha precisato Falcone. Ed è impossibile la trasmissione con un bagno al mare o in piscina. Ma il legale dello stabilimento “ci ha detto apertamente che non volevano più accoglierci perché i nostri ospiti hanno l’Aids da allora non ci hanno risposto più, nemmeno per telefono”.

> Le notizie di cronaca di TPI

Alla fine è stata comunque trovata una soluzione. “Oltre alla disumanità, l’ignoranza – ha scritto la Fondazione in un post Facebook – Ma per una struttura che ci chiude le porte ce n’è un’altra che le ha aperte. C’è ancora di che sperare”. Le persone escluse potranno andare al mare.

La casa-alloggio ‘Raggio di Sole’ fu ultimata il 21 agosto 1999 e inaugurata dall’allora Ministro della Sanità Rosy Bindi. È oggi l’unica struttura operativa in Puglia che accoglie malati di Aids.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Giovani, precari e depressi: l’impatto delle disuguaglianze sulla salute mentale delle nuove generazioni
Cronaca / È uscito il nuovo numero di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Strage Suviana, trovati i corpi di due dispersi: salgono a cinque le vittime accertate
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Giovani, precari e depressi: l’impatto delle disuguaglianze sulla salute mentale delle nuove generazioni
Cronaca / È uscito il nuovo numero di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Strage Suviana, trovati i corpi di due dispersi: salgono a cinque le vittime accertate
Cronaca / Meteo, temporali e grandine al Nord, temperature giù al Centro-Sud
Cronaca / Epidemia di morbillo in Italia, Bassetti: "Il peggio arriverà in estate"
Cronaca / Vincenzo, Mario, Pavel: chi sono i tre lavoratori morti nell’esplosione della centrale di Suviana
Cronaca / Enrico Varriale al processo per stalking: "Le ho dato uno schiaffo"
Cronaca / Esplosione alla centrale idroelettrica della diga di Suviana: tre morti, tre feriti gravi e sei dispersi
Cronaca / Ancora un morto sul lavoro: operaio folgorato in un cantiere a Taranto
Cronaca / Maiorca, 4 turisti italiani arrestati per stupro di gruppo