Covid ultime 24h
casi +18.916
deceduti +280
tamponi +323.047
terapie intensive +22

Lombardia, la consigliera-infermiera attacca la Regione in Aula: “Criminale non ammettere gli errori e ripeterli”

Di TPI
Pubblicato il 2 Mag. 2020 alle 13:12
765

Lombardia, la consigliera-infermiera attacca la Regione in Aula: “Criminale non ammettere gli errori e ripeterli”

“Io mi sento in prima persona responsabile degli 11mila morti della Lombardia perché appartengo a questa istituzione e perché fino al 20 marzo io e i miei colleghi abbiamo scelto la strada di non fare polemica, di non dire ‘state sbagliando'” Un durissimo e provocatorio j’accuse, quello pronunciato nell’aula del Consiglio regionale della Lombardia dalla consigliera Maria Rozza (Pd), di professione infermiera. “Io sono responsabile quanto voi perché non ve l’ho detto. Anche se vi abbiamo mandato il 3 marzo una lettera dicendovi di fare ospedali Covid e di non mandare in giro pazienti per tutta la Lombardia. Io qui non ho sentito dire ‘sì, abbiamo fatto degli errori’. Sarebbe normale. Drammatico e criminale, però, è fare degli errori non riconoscerli e ripeterli”.

Leggi anche: 1. Barletta, la processione della Madonna viola le norme anti-Coronavirus. E la vigilessa filma tutto col cellulare | VIDEO / 2. Lo strano caso della Liguria: record di morti e contagi ma ha interrotto in anticipo il lockdown / 3. Coronavirus Anno Zero, quel 23 febbraio all’ospedale di Alzano Lombardo: così Bergamo è diventata il lazzaretto d’Italia

4. ESCLUSIVO TPI: Una nota riservata dell’Iss rivela che il 2 marzo era stata chiesta la chiusura di Alzano Lombardo e Nembro. Cronaca di un’epidemia annunciata / 5. [Riservato TPI] “Vi prego fateci chiudere”: la lettera disperata del 25 febbraio scritta dal direttore dell’ospedale di Alzano alla direzione generale

765
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.