Covid ultime 24h
casi +14.078
deceduti +521
tamponi +267.567
terapie intensive -43

Latina, fa un bagno dopo aver bevuto una bibita ghiacciata, 18enne muore annegato

Di Laura Melissari
Pubblicato il 5 Ago. 2019 alle 07:36 Aggiornato il 5 Ago. 2019 alle 07:51
0
Immagine di copertina

Latina, fa un bagno dopo aver bevuto una bibita ghiacciata, 18enne muore annegato

Tragedia a Scauri, in provincia di Latina, dove un ragazzo di 18 anni è morto annegato in mare, dopo aver bevuto una bibita ghiacciata. Secondo le prime ricostruzioni, il ragazzo si sarebbe tuffato in mare, dove un malore lo avrebbe colpito, rivelandosi fatale.

Il ragazzo si chiamava Marian Claudiu Munteanu.

Alcuni vicini di ombrellone, che si erano accorti del ragazzo, hanno cercato di soccorrerlo praticandogli un massaggio cardiaco.

Sul posto sono intervenuti il 118 e la Guardia Costiera, ma ogni tentativo di rianimare il ragazzo si è rivelato inutile.

Secondo quanto riporta PaeseNews, quotidiano locale, l’ambulanza è giunta sul posto venti minuti dopo essere stata chiamata, ma senza medico a bordo.

“Il problema è che ci sono stati troppi tagli. Non ci sono soldi. Le autoambulanze non sono sufficienti per coprire un litorale che soprattutto nel fine settimane si affolla di turisti”, dicono i turisti che si trovavano sul posto, citati da Agi.

Il ragazzo, 18enne di origini rumene e residente a Buccino Benevento, era in gita a Scauri con il padre e una comitiva.

I soccorsi sono stati chiamati non appena ci si è resi conto del corpo galleggiante del ragazzo a pochi metri dalla riva.

Non è chiaro se nelle vicinanze ci fosse un bagnino o meno. Probabilmente il cadavere del ragazzo sarà sottoposto ad autopsia.

Secondo la stampa locale, il giovane viveva con la madre in Romania, dopo il divorzio dei genitori, ma era cresciuto fino all’età di 13 anni a Bucciano, nel beneventano, dove il padre Costantine fa il fruttivendolo. Si trovava in Italia da meno di un mese, per le vacanze estive e per cercare lavoro.

Bere bibite molto fredde e poi tuffarsi in acqua è pericoloso perché far andare incontro a una congestione, che si verifica quando si sottopone il corpo a un improvviso cambiamento di temperatura durante la digestione. Il sangue, già impegnato nel processo digestivo, viene dirottato su altri organi in modo da mantenere la temperatura del corpo. Le conseguenze sono uno squilibrio circolatorio e un blocco intestinale.

Varese, bambina di 4 anni ha una congestione nella vasca da bagno: è in coma irreversibile

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.