Covid ultime 24h
casi +13.331
deceduti +488
tamponi +286.331
terapie intensive -4

“Basta orge e sesso libero”: a Jesolo il sindaco manda i vigili in spiaggia

Di Giovanni Macchi
Pubblicato il 13 Giu. 2019 alle 09:55 Aggiornato il 13 Giu. 2019 alle 09:55
0
Immagine di copertina
jesolo spiaggia orge

Jesolo spiaggia orge – Jesolo ha dichiarato guerra a sesso libero e orge che si consumano in un noto arenile per nudisti, la spiaggia del Mort. Il litorale in questione si trova tra i comuni di Eraclea e Jesolo, in provincia di Venezia, e da anni è conosciuto come uno dei più “bollenti” d’Italia.

Trattandosi di una zona appartata e difficile da raggiungere, la spiaggia del Mort è un punto particolarmente battuto da coppiette, scambisti e seguaci del sesso libero.

Ben diverso da chi invece ama prendere il sole con un nudo integrale e a contatto con la natura praticandone un vero e proprio stile di vita.

La stagione estiva è alle porte e così l’amministrazione locale ha deciso di correre ai riparti così come riportato dal “Gazzettino” : presto scenderanno in campo le “pattuglie dell’amore”.

Tra le dune e nelle capanne che sono state costruite in questa spiaggia si consumerebbero orge e sesso sfrenato, una situazione ormai inammissibile per il sindaco Valerio Zoggia in quanto non ci sarebbe nessun legame con la pratica del nudismo scelta da chi vuole vivere a contatto con la natura.

Per ovviare a questa degenerazione dei costumi, il primo cittadino di Jesolo schiererà una pattuglia di vigili pronti a sanzionare e a denunciare coloro che praticheranno atti osceni in luogo pubblico.

“Ci sono state esibizioni eccessive – ha spiegato il sindaco del comune veneto – anche davanti a turisti e famiglie che volevano semplicemente trascorrere una giornata in questo meraviglioso sito naturalistico”.

Nogarin saluta Livorno dando il via libera a due spiagge per nudisti e un’area gay-friendly

Vanessa Incontrada bastonata sui social per la forma fisica ai Music Awards: “Mettiti a dieta!”

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.