Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 21:02
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Influencer aggredita e rapinata in centro a Milano: “L’ho preso a morsi e non l’ho lasciato fino a che non mi ha dato un pugno”

Immagine di copertina

L’influencer milanese Desirée Maldera, 29 anni, è stata aggredita e rapinata in pieno centro a Milano, in via Olona, lo scorso 9 giugno: la ragazza è stata affiancata da uno scooter mentre entrava in un parcheggio del centro e appena ha abbassato il finestrino della sua Porsche e ha allungato il braccio per ritirare il ticket dal totem automatico, si è sentita afferrare dai malviventi che le hanno strappato l’orologio Patek Philippe da 15mila euro dal polso

“L’ho preso a morsi e non l’ho lasciato fino a che non mi ha dato un pugno”, ha scritto sui social la figlia dell’ex calciatore di Milan e Roma Aldo Maldera, scomparso nel 2012.

La giovane ha anche raccontato quello che le è successo sul suo profilo Instagram: “Pensavo che si volesse prendere la macchina – ha detto la 30enne in una story, ancora scossa dall’accaduto -. Quando ho capito quello che stava succedendo l’ho preso a morsi, mi sono aggrappata con i denti al suo avambraccio e l’ho morso fino a morire, gli ho strappato tutta la pelle che potevo, poi mi ha dato una gomitata e ho iniziato a sanguinare”.

“Io sono una po’ manesca, che reagisce. Lui mi ha dato una gomitata e ho iniziato a sanguinare da dentro”. Con filosofia poi ha detto: “L’uomo le ha portato via l’orologio ma Desirée la prende con filosofia: “Ci tengo a dirlo, fate un’assicurazione per lo scippo. Sono oggetti, gli oggetti si perdono, si rompono. Diamo agli oggetti il valore che hanno. Cerchiamo di fregarcene”. Sul caso stanno indagando gli uomini della Questura di Milano.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Genova, cameriera chiede il pagamento dello stipendio: “Picchiata dai titolari del ristorante”
Cronaca / “Ero condannato all’ergastolo, ora produco drill e trap”: storia dell’etichetta discografica fondata nel carcere di Bollate
Cronaca / Aborto: ecco perché lo tsunami pro-life può travolgere anche l’Italia
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Genova, cameriera chiede il pagamento dello stipendio: “Picchiata dai titolari del ristorante”
Cronaca / “Ero condannato all’ergastolo, ora produco drill e trap”: storia dell’etichetta discografica fondata nel carcere di Bollate
Cronaca / Aborto: ecco perché lo tsunami pro-life può travolgere anche l’Italia
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Palermo, ascensore precipita dal quinto piano: tre feriti gravi
Cronaca / Adinolfi contro il logo del Giubileo: “Ma è un Gay pride?”. La replica del Vaticano
Cronaca / Covid, nuovo picco di casi. Bassetti: “Rischio lockdown estivo”
Cronaca / Milano, l’eurodeputato Fidanza (FdI) indagato per corruzione
Cronaca / Carri armati diretti in Ucraina fermati sull’autostrada Salerno-Caserta: documenti non in regola
Cronaca / Roma, precipita dal quinto piano ma si rompe solo una gamba