Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:42
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

“Non è infarto, solo Covid”: donna muore due ore dopo essere stata dimessa dall’ospedale

Immagine di copertina
Lucia Chiarelli, 68 anni, deceduta l'11 luglio scorso a Formia. Credit: ANSA / Renato Olimpo

“Non è infarto, solo Covid”: donna muore due ore dopo essere stata dimessa dall’ospedale

Si era recata al pronto soccorso temendo un infarto, ma i medici l’avevano dimessa dopo averla trovata positiva al Covid, ricollegando i dolori al virus. Tornata a casa è stata colta da malore ed è morta sotto gli occhi del marito. Il tutto è accaduto l’11 luglio scorso a Formia, dove il marito della 68enne Lucia Chiarelli ha presentato un esposto in procura sul caso.

Nella denuncia, viene chiesto alla magistratura di accertare se siano “ravvisabili responsabilità da parte dei sanitari dell’ospedale di Formia per l’errata diagnosi e per quelle dimissioni rivelatesi, con il senno di poi, quanto meno affrettate”. In particolare, il marito sostiene non siano stati effettuati tutti gli accertamenti diagnostici previsti in casi di dolore toracico diffuso all’arto superiore sinistro, o che siano stati svolti solo in parte, mentre la sintomatologia è stata attribuita all’infezione da virus Covid-19. La 68enne, che si era recata all’ospedale di Formia lamentando un forte dolore al petto e al braccio sinistro, sarebbe stata dimessa nel giro di un’ora e mezza. Oltre al tampone, risultato positivo al nuovo coronavirus, i medici avrebbero sottoposto Chiarelli a esami ematochimici, che non avrebbero dato esiti preoccupanti, e a una radiografia al torace.

Mentre il marito chiede che la salma della moglie venga riesumata per poter procedere all’autopsia l’ospedale ha disposto un “audit clinico” sul decesso. “La disposizione dell’audit serve per chiarire tutti i protocolli clinici adottati ed ovviamente l’Azienda sanitaria locale è a totale disposizione dell’Autorità giudiziaria”, ha detto la direzione Salute della regione Lazio. “Ai familiari e ai cari della donna vanno le profonde condoglianze”.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Paziente rifiuta le cure del medico e lo insulta perché nero
Cronaca / La nuova frontiera delle truffe informatiche: dal trading online allo smishing, ecco come evitarle
Cronaca / Salerno, panettiere ucciso e fatto a pezzi. Moglie e figli accusati di omicidio
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Paziente rifiuta le cure del medico e lo insulta perché nero
Cronaca / La nuova frontiera delle truffe informatiche: dal trading online allo smishing, ecco come evitarle
Cronaca / Salerno, panettiere ucciso e fatto a pezzi. Moglie e figli accusati di omicidio
Cronaca / Anche oggi è allerta maltempo, mentre si contano i danni. “In Italia 132 eventi estremi in sei mesi”
Cronaca / Gallipoli, turisti si lanciano bottiglie di vetro e un’auto quasi investe un ragazzo
Cronaca / La Calabria arruola 500 medici cubani per salvare il sistema sanitario
Cronaca / Una tromba d'aria distrugge il Twiga, lo sfogo di Briatore: "Italiani invidiosi"
Cronaca / Bimbo ucciso in bici a Milano, arrestato il pirata della strada. Guidava senza patente, sotto effetto di droga e con gamba ingessata
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Nubifragi e trombe d’aria al Centro-Nord. Due morti in Toscana. Protezione civile riunisce unità di crisi