Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 00:30
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

I funerali di Raffaella Carrà: la cerimonia d’addio alla diva della tv italiana | DIRETTA

Immagine di copertina

Dopo il corteo funebre che ha attraversato i vari luoghi della sua carriera e la camera ardente in Campidoglio, oggi, venerdì 9 luglio, si sono tenuti i funerali di Raffaella Carrà, la presentatrice e cantante scomparsa a 78 anni lo scorso 5 luglio. La cerimonia ha avuto luogo nella chiesa di Santa Maria in Ara Coeli a partire dalle ore 12 (qui dove seguirla in tv e in streaming). Di seguito la diretta live del funerale:

Funerali Raffaella Carrà | Diretta live

Ore 13,10 – Il feretro di Raffaella Carrà lascia la chiesa – Si sono conclusi i funerali di Raffaella Carrà: il feretro dell’artista sta lasciando la basilica di Santa Maria in Ara Coeli tra gli applausi e la commozione di amici, familiari e dei fan raccolti in piazza del Campidoglio.

Ore 13,00 – Lungo applauso per Raffaella Carrà – Un lungo applauso dall’interno della chiesa e dalla piazza del Campidoglio si è levato in memoria di Raffaella Carrà al termine dell’intervento in sua memoria di Lorena Bianchetti, che ha letto le parole della famiglia. “Con Raffaella anche la tv in bianco e nero diventata a colori”, ha detto la conduttrice. “Forse solo ora riusciamo a vedere quello che è stato per tutti noi: un regalo. Grazie Raffaella, l’applauso, anche oggi, è tutto per te”.

Ore 12,55 – Raggi: “Grazie Raffaella, icona del nostro Paese” – “Grazie Raffaella. Queste semplici parole uniscono oggi tutti noi e vogliono salutare una persona che fa parte della nostra vita”. A dirlo la sindaca di Roma Virginia Raggi nel suo intervento al termine dei funerali di Raffaella Carrà. “Oggi l’Italia si ferma per rendere onore a una grande donna che è stata anche un’icona del nostro Paese, non solo all’interno dei confini nazionali”, ha detto la prima cittadina, ricordando che Raffaella “ha accompagnato tante trasformazioni sociali e culturali del nostro Paese” e “al tempo stesso è riuscita a entrare nel cuore di ciascuno di noi”. Raggi ha sottolineato che Carrà “riusciva a parlare a tutti, come solo i grandi sanno fare”, e ha ricordato il grande “rispetto e dignità con cui sapeva raccontare le storie più leggere e quelle più drammatiche”. La prima cittadina romana ha ricordato il carisma di Raffaella Carrà e ha sottolineato il suo “indimenticabile”. Raggi ha aggiunto che “Roma era diventata la sua città, Roma e i romani non la dimenticheranno”.

Ore 12,35 – Urna Raffaella farà ultimo pellegrinaggio a San Giovanni Rotondo – L’urna con le ceneri di Raffaella Carrà farà ritorno per un’ultima volta a San Giovanni Rotondo, dove si era recata diverse volte in pellegrinaggio in vita. Ad annunciarlo padre Francesco Di Leo, che  ha celebrato l’omelia durante i funerali. “Raffaella è venuta molto spesso a San Giovanni Rotondo ed è stato suo desiderio tornarci. Per questo, non appena sarà possibile con Sergio Japino ci organizzeremo perché la sua urna farà tappa nella chiesa di Padre Pio e poi all’Argentario”, ha annunciato al termine della omelia.

Ore 12,30 – Raffaella Carrà: “Successo professionale scaturito da sua umanità” – “Una volta mi disse che non si sarebbe mai immaginata una carriera come quella che ha avuto. Lei stessa si stupiva del suo talento”. A dirlo, durante l’omelia funebre per Raffaella Carrà, padre Francesco Di Leo. “Credo che Raffaella ci lasci questo esempio: il suo successo professionale è scaturito soprattutto dalla sua umanità e dalla consapevolezza che il suo talento artistico poteva essere molto alle persone. Tutti quelli che sono entrati in contatto con lei si sono sentiti accolti. Mai un giudizio sprezzante, sempre un sorriso che raggiungeva l’altro come una carezza rassicurante”.

Ore 12,15 – Fra Simone Castaldi: “Raffaella mai stata retorica” – “È difficile oggi non essere retorici, ma credo che a salvarci da questo rischio sarà Raffaella. Lei è stata molte cose, ma non è mai stata retorica”. A dirlo fra Simone Castaldi, che celebra il funerale. “Chissà se ci si rende conto di quanto sono importanti gli artisti, quanto fanno bene alla gente. In cielo sarà una festa ritrovarsi tutti insieme e proprio perché sarà una festa, sono sicuro che troveremo Raffaella lì, in prima fila”.

Ore 12,10 – Inizia la cerimonia funebre per Raffaella Carrà – Dopo l’ingresso della bara in legno grezzo voluta da Raffaella Carrà per il suo funerale, ha inizio la celebrazione. Per volontà della famiglia la cerimonia sarà molto sobria, sono previsti degli interventi alla fine. Presenti nelle prime file l’ex compagno Sergio Japino, ma anche le figlie di Gianni Boncompagni, cresciute da Raffaella Carrà. . La basilica è già allestita con gli omaggi floreali (domina il giallo, il colore preferito dell’artista e conduttrice) arrivati in questi giorni di Camera ardente.

Ore 12,05 – Arrivato il carro funebre – Il carro funebre per Raffaella Carrà è arrivato alla chiesa di Santa Maria in Ara Coeli. A breve avrà inizio la cerimonia. In chiesa sono entrate solo le persone accreditate dal cerimoniale visto che i posti disponibili sono solo 200. I cittadini avranno la possibilità di seguire alle ore 12 le esequie in diretta attraverso un maxischermo che verrà allestito in piazza del Campidoglio.
A celebrare i funerali sarà fra Simone Castaldi, con lui officeranno quattro frati cappuccini di San Giovanni Rotondo.

L’ultimo commosso addio a Raffaella Carrà

Raffaella Carrà era malata da tempo ma aveva tenuto per sé e per i propri familiari la notizia della sua malattia. Si è spenta alle 16.20 del 5 luglio 2021, a 78 anni. Nelle sue ultime disposizioni, la cantante e presentatrice televisiva ha chiesto una semplice bara di legno grezzo e un’urna per contenere le sue ceneri.

Raffaella Maria Roberta Pelloni, questo il suo nome all’anagrafe, era nata a Bologna il 18 giugno 1943 ed è cresciuta in Romagna. Ancora bambina si è trasferita a Roma per studiare all’Accademia nazionale di danza e al Centro sperimentale di cinematografia. Solo negli anni 60 ha poi cambiato nome usando lo pseudonimo d’arte con cui è conosciuta.

Sergio Japino, regista e coreografo, ha rivolto un appello ai fan dell’artista per ricordarla e darle insieme l’ultimo addio. “Faccio un appello”, ha detto l’ex compagno di Raffaella Carrà, “chiedo a tutti i suoi fans, in Italia, nel mondo, nelle chiese dei piccoli paesini come in quelle delle grandi città, di darsi appuntamento alle ore 12 di questo venerdì, per offrire tutti insieme l’ultimo saluto virtuale a Raffaella”.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / 23 morti e 3.190 casi nell'ultimo giorno: tasso di positività sale al 3,8%
Cronaca / Focolaio a Pantelleria dopo una festa: 70 positivi, tre intubati
Cronaca / Attacco hacker alla Regione Lazio, bloccate le prenotazioni dei vaccini. Zingaretti: “È terrorismo”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / 23 morti e 3.190 casi nell'ultimo giorno: tasso di positività sale al 3,8%
Cronaca / Focolaio a Pantelleria dopo una festa: 70 positivi, tre intubati
Cronaca / Attacco hacker alla Regione Lazio, bloccate le prenotazioni dei vaccini. Zingaretti: “È terrorismo”
Cronaca / Scuola, i giornali criticano il ministro Bianchi. Il Corriere: “Gestione della ripresa inconcepibile”
Cronaca / Droga, soldi, strada e spari: il reportage sulla musica criminale tra Londra e Napoli
Cronaca / “Scusa Marcell, c’è Draghi al telefono, ti voleva parlare”. La reazione di Jacobs è virale | VIDEO
Cronaca / Atleta precipita in un dirupo in montagna per vedere l’alba: Francesca Mirarchi muore a 19 anni
Cronaca / Obbligo vaccinale, Giorgetti: contrario nei luoghi di lavoro
Cronaca / Immunizzato il 60,2%  della popolazione over 12
Cronaca / TPI sulla Ocean Viking. Dopo 24 ore di salvataggi, le grida di gioia dei migranti: “Siamo salvi” | VIDEO