Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 16:10
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Roma, la sindaca Virginia Raggi diventa un’eroina manga contro il degrado

Presentata oggi in un liceo della capitale la campagna a fumetti "Proteggi il cuore di Roma", libretto illustrativo finalizzato a portare in tutte le scuole di Roma i contenuti del nuovo Regolamento di Polizia municipale

Il fumetto su Virginia Raggi

La sindaca di Roma Virginia Raggi è diventata la protagonista del fumetto “Proteggi il cuore di Roma”, presentato in questi giorni in alcune scuole della capitale insieme al nuovo regolamento della Polizia locale.

La prima cittadina veste i panni di una severa vigilessa che gira per Roma in cerca di delinquenti che violano la legge, parcheggiano in doppia fila o imbrattano i monumenti della città eterna, rigorosamente in stile manga.

“Attraverso le vignette del fumetto abbiamo approfondito alcuni contenuti del Nuovo Regolamento di Polizia Urbana, insieme ad altri comportamenti importanti per rispettare la nostra città, l’ambiente e le altre persone. Il cambiamento parte dai più giovani ed è essenziale coinvolgerli attivamente, perché ognuno di loro possa diventare ‘ambasciatore’ di questi messaggi”, scrive Raggi nel post che presenta i primi episodi del fumetto su Facebook.

Il fumetto è stato realizzato a titolo gratuito dal disegnatore Mario Improta, in arte Marione, e sarà presentato in altri licei della capitale.  Secondo il quotidiano romano Il Messaggero, per l’intera iniziativa il Comune di Roma spenderà circa 50mila euro.

Un poster del fumetto “Proteggi il cuore di Roma”
Un poster del fumetto “Proteggi il cuore di Roma”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Intanto sui social fa già discutere la scelta di trasformare la capitale in un fumetto, e di concentrare tutto il potere sanzionatorio nelle mani della sindaca eroina, che nella realtà ha ancora tanta strada da fare per essere considerata tale, e per sanare i mali in parte endemici della città.

“Oggi Virginia #Raggi ha presentato, a una platea di ragazzi delle medie, il fumetto sul nuovo regolamento della polizia locale. Finalmente una forte presa di posizione contro gli undicenni che parcheggiano male, si ubriacano e spendono tutto alle slot“, scherza un utente su Twitter.

Leggi anche:
“Cosa ha fatto la Raggi a Roma?”: Grillo lancia il sito in difesa della sindaca
È iniziata la marcia della Lega su Roma: così Salvini vuole prendersi il Campidoglio
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Incidente sul lavoro: muore un operaio nello stabilimento Stellantis di Pratola Serra
Cronaca / Trento, dirigente sottrae alla scuola più di 200mila euro per viaggi, fiori e borse
Cronaca / Sparo di Capodanno, davanti ai pm Delmastro si corregge: “Ero fuori a fumare”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Incidente sul lavoro: muore un operaio nello stabilimento Stellantis di Pratola Serra
Cronaca / Trento, dirigente sottrae alla scuola più di 200mila euro per viaggi, fiori e borse
Cronaca / Sparo di Capodanno, davanti ai pm Delmastro si corregge: “Ero fuori a fumare”
Cronaca / “Sono stato io a uccidere David Rossi”: la confessione del killer delle escort. Ma per gli inquirenti non ci sono riscontri
Cronaca / Chiara Ferragni, nuove acquisizioni della Guardia di Finanza anche su caso Oreo
Cronaca / Bergamo, impenna la moto con i figli: multa da settemila euro
Cronaca / Omicidio Carol Maltesi, condannato all’ergastolo l’ex fidanzato Davide Fontana
Cronaca / Incidente nella pista Porsche di Nardò: morto collaudatore di 36 anni
Cronaca / Pietro Genovese a processo per evasione dai domiciliari
Cronaca / Brianza, centro massaggi vieta l’ingresso agli uomini: “È svilente, chiedono sesso”