Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 16:21
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Fratelli Bianchi, il violento pestaggio per una lite stradale prima dell’omicidio di Willy: incastrati da una foto

Immagine di copertina

Fratelli Bianchi, il violento pestaggio per una lite stradale prima dell’omicidio di Willy: incastrati da una foto

Un violento pestaggio per una banale lite stradale, quasi un anno e mezzo prima dell’uccisione di Willy Monteiro Duarte. È il nuovo caso che vede protagonisti i fratelli Marco e Gabriele Bianchi, imputati a Velletri per lesioni aggravate. I due, già condannati all’ergastolo per l’omicidio del 21enne Wily, avvenuto a Colleferro il 6 settembre 2020, sono accusati di aver rotto il naso e causato gravi lesioni all’occhio sinistro al 30enne indiano Deepak Kumar, preso a calci e pugni dopo aver gridato qualcosa verso la Mini Cooper su cui si trovavano i due fratelli.

Il tutto è avvenuto una sera del 13 aprile 2019, quando Kumar stava percorrendo una strada buia di Velletri insieme all’amico Jaspret Singh, anche lui 30enne, e un altro cittadino indiano, prima di essere sfiorato dall’auto su cui si trovavano i Bianchi insieme agli altri due imputati: Vittorio Edoardo Tondinelli e Omar Shabani, quest’ultimo condannato con gli stessi fratelli per associazione a delinquere finalizzata allo spaccio di stupefacenti.

Dopo avergli gridato qualcosa, la Mini si è inchiodata e ha fatto inversione. “Fate più attenzione, potreste ammazzare qualcuno con il vostro comportamento”, la frase detta da Kumar dopo le scuse fatte da qualcuno che si trovava nell’auto. A quel punto sono scesi dall’auto i quattro imputati, tre dei quali, nella testimonianza di Singh, circondano e poi pestano l’amico. Tra loro ci sarebbero anche i fratelli Bianchi, poi identificati grazie alla foto che Singh è riuscito a scattare dell’auto in fuga.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Roma, ballerina travolta dagli insulti per aver messo la sua foto in un annuncio
Cronaca / Duro scontro durante una partita di calcio, 20enne in gravi condizioni: è intubato
Cronaca / Allarme batterio Listeria, wurstel contaminati ritirati dai supermercati: in Italia 6 morti sospette
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Roma, ballerina travolta dagli insulti per aver messo la sua foto in un annuncio
Cronaca / Duro scontro durante una partita di calcio, 20enne in gravi condizioni: è intubato
Cronaca / Allarme batterio Listeria, wurstel contaminati ritirati dai supermercati: in Italia 6 morti sospette
Cronaca / Napoli, professore ucciso a coltellate nella scuola in cui insegnava
Cronaca / “Siete ridicoli”: Francesco Facchinetti si scaglia contro Damiano dei Maneskin e Francesca Michielin
Cronaca / Bollette, allarme rincari: “Senza aiuti dal governo aumenti fino al 100%”
Cronaca / “Non sei il portavoce degli italiani”: Cruciani contro Damiano David. E alla Michielin: “Non rompere il ca**o”
Cronaca / Totoministri, scontro su Salvini: “Non lo vogliamo, è vicino a Putin”
Cronaca / Livorno, un locale non vuole clienti che hanno votato Giorgia Meloni: “Tenetevi quei soldi”
Cronaca / Giulia Torelli, l’influencer choc su Instagram: “I vecchi non devono votare. Sono rincogli**iti”. È bufera