Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 15:26
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Alla festa per lo scudetto dell’Inter c’era anche la leghista Silvia Sardone

Immagine di copertina
Silvia Sardone Credits: Facebook

Per festeggiare lo scudetto dell’Inter in Piazza Duomo a Milano si sono radunate 30mila persone, tra assembramenti e distanze non rispettate. Tra la folla c’era anche la consigliera comunale e europarlamentare leghista Silvia Sardone. Mascherina nerazzurra e foto sui social, la salviniana della prima ora non ha tenuta nascosta la sua presenza in quell’assembramento che secondo il virologo Fabrizio Pregliasco “avrà delle pesanti conseguenze”. 

E mentre il leader del Carroccio Matteo Salvini attacca il sindaco di Milano Beppe Sala per la gestione dell’ordine pubblico in città, gli esponenti della Lega non sembrano invece interessarsi ai possibili nuovi contagi: in piazza, oltre la consigliera Sardone, c’era il vice ministro della Lega Alessandro Morelli, il consigliere della Lega Massimiliano Bastoni. Sotto l’immagine sul profilo ufficiale è apparsa una pioggia di commenti: “Era andata a fare un sopralluogo”, “Donna molto coerente”.

La difesa di Silvia Sardone arriva dalle pagine de La Stampa. La consigliera ha spiegato che “non era in piazza Duomo a festeggiare, ma era andata alla Rinascente a comperare un vestito. A luglio sono stata invitata a un matrimonio”. A un certo punto, racconta, “mi sono arrivati i messaggini dei miei amici che mi dicevano che erano in Duomo a festeggiare lo scudetto. Mi sono affacciata, li ho salutati e sono andata a piedi verso Cairoli”.

E i rischi degli assembramenti? “Speriamo di no – ha risposto al quotidiano di Torino – Io sono passata tardi. Forse la folla di tifosi se n’era già andata. Ci sarà pure stato qualche ultras senza mascherina. Ma tra la gente che ho incontrato da Duomo in Cairoli ho visto anche tante famiglie con il passeggino, le bandiere, le mascherine, tutte ben distanziate. Detto questo, la situazione era prevedibile e bisognava fare qualcosa”.

Intanto, il governatore della Lombardia Attilio Fontana ha cercato di smarcarsi dalla gaffe e ha commentato con preoccupazione le immagini degli assembramenti: “Speriamo che in futuro si evitino ulteriori scene di questo genere perché onestamente rischiano di essere un po’ pericolose”.

Leggi anche: Milano, assembramenti per lo scudetto dell’Inter: 30mila in piazza e poche mascherine

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Migranti, allarme di Alarm Phone: “68 persone in pericolo, molti sono bambini”
Cronaca / Corteo No Green pass a Milano, un arresto e 83 denunce
Cronaca / Sui binari con le cuffiette, ragazza di 16 anni uccisa dal treno
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Migranti, allarme di Alarm Phone: “68 persone in pericolo, molti sono bambini”
Cronaca / Corteo No Green pass a Milano, un arresto e 83 denunce
Cronaca / Sui binari con le cuffiette, ragazza di 16 anni uccisa dal treno
Cronaca / Open Arms, Richard Gere sarà fra i testimoni nel processo a Salvini. Seduta rinviata al 17 dicembre
Cronaca / No green pass, ancora proteste a Roma: oggi due cortei non autorizzati. Nuovo presidio a Trieste
Cronaca / ESCLUSIVO - Gaia Padovani, primo medico non vedente in Italia: "Mi sto specializzando ma ora vogliono impedirmelo"
Cronaca / Covid, oggi 3.882 casi e 39 morti: tasso di positività allo 0,8%
Cronaca / Camilla è “morta per reazioni al vaccino AstraZeneca”, le conclusioni del medico legale
Cronaca / “Criminale senza scrupoli”: la garante dei detenuti di Ivrea paragona Draghi a Cesare Battisti
Cronaca / Green pass per lavorare: perché in Italia si e all’estero no