Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 17:55
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Ennesima tragedia sul lavoro in Toscana: operaio muore schiacciato da un rullo

Immagine di copertina
Facebook

Ennesima tragedia sul lavoro in Toscana: operaio muore schiacciato da un rullo

Un operaio di 48 anni è morto nell’ennesimo incidente sul lavoro avvenuto negli ultimi giorni in Toscana, dopo essere stato trascinato dai rulli di un macchinario durante il turno serale. Giuseppe Siino, originario della Sicilia e residente a Prato, lavorava da quasi 20 anni per l’Alma, azienda di Campi Bisenzio che produce moquette.

Secondo il responsabile del reparto di rifinizione dell’azienda, Saverio Giorgetti, al momento dell’incidente, avvenuto intorno alle 21:30 assieme a Siino era presente il caporeparto, che non si sarebbe accorto di quanto accaduto fino a quando non si è fermato il macchinario, anche a causa del forte rumore. “A quel punto il caporeparto è andato a controllare e ha visto il corpo del compagno di lavoro imprigionato nei rulli”, ha detto Giorgetti. L’operaio è stato estratto dai colleghi, che hanno tentato di rianimarlo prima dell’arrivo dell’ambulanza.

“Le istituzioni e il Governo intervengano su questa emergenza”, ha chiesto in una nota la Cgil. “Assistiamo sconvolti all’ennesimo infortunio mortale sul lavoro. Da mesi, anni sentiamo promesse di intervenire sulle mancanze e i limiti delle norme ma anche di porre rimedio alle evidenti insufficienze dei sistemi di prevenzione e controllo”, ha detto Elena Aiazzi della segreteria Cgil Firenze.

Si tratta della quinta morte sul lavoro a essersi verificata nelle ultime due settimane in Toscana e la 25esima da inizio anno.

Nei primi sette mesi di quest’anno, le morti sul lavoro in Italia sono state 677, il 30 percento in più rispetto al livello precedente la pandemia. In tutto il 2020 le morti sul lavoro sono aumentate a 799 dalle 705 dell’anno precedente, mentre le denunce per infortunio sono diminuite a 375.238 dalle 415.725 del 2019. Secondo l’Inail, su 7.486 aziende ispezionate nel corso del 2020, l’86,57 percento è risultato irregolare.

Ti potrebbe interessare
Roma / Roma, autobus in fiamme a Tor Sapienza: tre intossicati
Cronaca / Fedez contro Gramellini: “Di essere l’idolo della sinistra non mi frega un ca…”
Cronaca / Giovani, precari e depressi: l’impatto delle disuguaglianze sulla salute mentale delle nuove generazioni
Ti potrebbe interessare
Roma / Roma, autobus in fiamme a Tor Sapienza: tre intossicati
Cronaca / Fedez contro Gramellini: “Di essere l’idolo della sinistra non mi frega un ca…”
Cronaca / Giovani, precari e depressi: l’impatto delle disuguaglianze sulla salute mentale delle nuove generazioni
Cronaca / È uscito il nuovo numero di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Strage Suviana, trovati i corpi di due dispersi: salgono a cinque le vittime accertate
Cronaca / Meteo, temporali e grandine al Nord, temperature giù al Centro-Sud
Cronaca / Epidemia di morbillo in Italia, Bassetti: "Il peggio arriverà in estate"
Cronaca / Vincenzo, Mario, Pavel: chi sono i tre lavoratori morti nell’esplosione della centrale di Suviana
Cronaca / Enrico Varriale al processo per stalking: "Le ho dato uno schiaffo"
Cronaca / Esplosione alla centrale idroelettrica della diga di Suviana: tre morti, tre feriti gravi e sei dispersi