Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 04:02
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Milano, indossa la maglietta “odio Napoli”: edicolante si rifiuta di servirlo

Immagine di copertina

“Oggi è successa una cosa strana a lavoro quasi più grande di me. Ci tengo molto però a precisare una cosa per me molto importante: spero che questa cosa non generi altro odio ma faccia capire che i pregiudizi stanno rovinando il mondo”.

È l’inizio del post di Carlo Volpicelli, edicolante, che ha deciso di non servire un cliente che si è presentato alla sua edicola a Milano con una maglietta recante la scritta “odio Napoli” e cantando la medesima frase.

“Deve passare un concetto e un messaggio chiaro: io ho tanti amici milanesi a cui voglio bene e che stimo tantissimo e alcuni sono anche meglio di qualche napoletano sicuramente, non possiamo andare avanti con stereotipi e pregiudizi”, scrive ancora Carlo. L’edicolante ha mantenuto la calma nonostante l’atteggiamento ostile del ragazzo: “Mi sono rifiutato di servirlo perché indossava quella scritta e ho detto a quell’uomo di rivolgersi a un altro collega. Come risposta mi ha cantato cori contro la mia città lanciandomi uno snack…”.

Le telecamere di sorveglianza hanno ripreso la scena. Con la stessa calma con la quale ha reagito alla provocazione, Carlo ha invitato l'”hater” di strada a un confronto pacifico e civile: “A Napoli non siamo tutti bravi ma nemmeno tutti ladri come a Milano non sono tutti simpatici ma nemmeno tutti freddi come si dice. Basta giudicare persone e luoghi solo per sentito dire o per la nomea. Mi dispiace per come la pensi ma sono qui per parlarne insieme e magari spiegarti che, nella vita, non bisogna generalizzare. Io sono qua per un confronto pacifico e civile così magari pubblichiamo una bella foto di pace fatta!”

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Il vescovo emerito di Chioggia: “Vorrei che Berlinguer fosse aggredita e che le forze dell’ordine si girassero”
Cronaca / Denis Verdini torna in carcere: “Evase dai domiciliari per partecipare a tre cene”
Cronaca / Femminicidio nel Padovano: 41enne trovata morta, si cerca il marito
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Il vescovo emerito di Chioggia: “Vorrei che Berlinguer fosse aggredita e che le forze dell’ordine si girassero”
Cronaca / Denis Verdini torna in carcere: “Evase dai domiciliari per partecipare a tre cene”
Cronaca / Femminicidio nel Padovano: 41enne trovata morta, si cerca il marito
Cronaca / Dieci promossi su 408 candidati: Burioni boccia quasi tutti all’esame di Microbiologia al San Raffaele
Cronaca / Botte e bruciature di sigaretta: a processo madre di due bimbi di 6 e a 8 anni
Cronaca / Mali, liberati i tre italiani sequestrati nel maggio del 2022
Cronaca / Pisa, la procura indaga per lesioni volontarie e violenza privata. Piantedosi: “Casi isolati”
Cronaca / Drusilla Foer ricoverata in ospedale per una polmonite bilaterale: “Mi sto curando”
Cronaca / Bologna, morì a 4 anni per diagnosi errata. Infermiera assolta ma “ostacolò le indagini per salvare se stessa”
Cronaca / È morto Ernesto Assante, storica firma di "Repubblica"