Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 08:53
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Dopo la Delta, spaventa la variante Epsilon: “Più resistente ad anticorpi dei vaccini mRna”

Immagine di copertina

Science: la variante Epsilon è più resistente agli anticorpi dei vaccini di Pfizer e Moderna

Una variante del nuovo coronavirus rilevata per la prima volta all’inizio di quest’anno in California, ha maggiori probabilità di eludere gli anticorpi generati dai vaccini a Rna messaggero (mRna) come quelli di Pfizer e Moderna. Lo afferma uno studio pubblicato su Science, secondo cui la variante B.1.427/B.1.429, nota come variante epsilon, presenta tre mutazioni della proteina spike tramite cui il virus entra nelle cellule, che la rendono resistente agli anticorpi generati dai vaccini a mRna e anche da precedenti infezioni.

L’analisi coordinata dal biochimico Matthew McCallum, dell’Università di Washington a Seattle, si basa sull’analisi del plasma prelevato da 15 persone vaccinate con due dosi di Moderna, da 33 vaccinate con due dosi di Pfizer-BioNtech e da 9 che avevano avuto l’infezione da SarsCoV2.

La variante, identificata in 44 paesi, era stata classificata come una “Variant of Concern” dalle autorità sanitarie statunitensi, prima di essere declassata a Variant of Interest. Anche l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) non classifica la variante tra quelle che destano più preoccupazione e che al momento sono la variante Alfa, rilevata per la prima volta nel Regno Unito lo scorso settembre, la Beta, identificata in Sudafrica, la Gamma, identificata in Brasile e la Delta, identificata in India.

In Europa sono stati rilevati casi della variante Epsilon in Danimarca (37 casi), Germania (10), Irlanda e Francia (7), Olanda e Spagna (5), Svizzera (4), Norvegia (3), Svezia, Finlandia e Italia (2), Belgio (1).

Nelle ultime settimane ha destato preoccupazione la diffusione della variante Delta, destinata a diventare dominante nei prossimi mesi. Oltre a essere del 60 percento più efficace nel trasmettersi rispetto alla variante Alfa (identificata per la prima volta in Inghilterra), la variante presenta un rischio 2,2 volte superiore di portare all’ospedalizzazione.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Auto fuori strada in Umbria, quattro giovani morti
Cronaca / Il tribunale di Roma: “Gli immobili dei tedeschi vanno pignorati per risarcire le vittime del nazismo”
Cronaca / Maria Giovanna Maglie ricoverata: “Sono in ospedale da due mesi, fatemi gli auguri”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Auto fuori strada in Umbria, quattro giovani morti
Cronaca / Il tribunale di Roma: “Gli immobili dei tedeschi vanno pignorati per risarcire le vittime del nazismo”
Cronaca / Maria Giovanna Maglie ricoverata: “Sono in ospedale da due mesi, fatemi gli auguri”
Cronaca / Napoli, 13enne disabile picchiata da un gruppo di coetanei per un like a un ragazzo
Cronaca / Individuato il camionista che ha investito Davide Rebellin
Cronaca / “I pediatri hanno troppi pazienti”: coppia non riesce a far visitare il figlio di 20 mesi con la febbre alta per una settimana
Cronaca / “Il lockdown lo ha cambiato”: le ombre sulla morte di Riccardo Faggin prima della sua (finta) laurea
Cronaca / Trento, lei vuole lasciarlo e lui tenta di strangolarla: arrestato un 40enne
Cronaca / Covid, la Corte costituzionale salva l’obbligo vaccinale: ricorsi inammissibili e non fondati
Cronaca / Costringono la sorella 15enne a prostituirsi per sfamare la famiglia in Romania: condannate