Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 06:00
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

La storia di Don Luigi, vedovo con tre figli diventato sacerdote a 61 anni

Immagine di copertina
Don Luigi con i suoi tre figli Credits: Facebook

Si è sposato e ha avuto tre figli, ma dopo essere rimasto vedovo ha iniziato una nuova vita e ha preso i voti. Questa storia ha come protagonista don Luigi Filipponi, ordinato sacerdote l’11 luglio a 61 anni.

L’uomo era un impiegato in tribunale e ha avuto tre figli: Gian Marco, Emanuele e Maria. Nel 2008 all’età di 48 anni ha perso la sua amata moglie.

“Nel momento in cui sono rimasto vedovo ho vissuto un momento di grande dolore e tristezza – racconta ad Avvenire – ho più volte cercato di ricostruirmi una vita, ma nulla mi rendeva felice se non la mia presenza in chiesa, tutti i giorni, dopo il lavoro”.

La sua vocazione ha incuriosito i fedeli. “Sin da piccolo, insieme alla famiglia frequentavo la chiesa, e sono sempre stato nell’Azione Cattolica, dove insieme a mia moglie ero responsabile delle giovani coppie”.

Dopo aver conosciuto il percorso spirituale di don Luigi, il vescovo di Teramo-Atri, Lorenzo Leuzzi, ha voluto parlare con i figli: “Sono stati ascoltati dal vescovo in persona senza la mia presenza – sottolinea don Filipponi –. Con loro ha avuto un lungo dialogo per comprendere meglio la vita che avevamo fatto sino a pochi anni prima di entrare in parrocchia come diacono. I miei figli mi hanno sempre supportato in questa mia scelta, oggi sono felici di avere un papà sacerdote e il giorno della mia ordinazione (avvenuta domenica scorsa al Santuario di San Gabriele dell’Addolorata, a Isola del Gran Sasso) hanno pienamente condiviso con me questo stupendo momento che mi consente di abbracciare il Signore. Se fossero stati ancora piccoli non sarebbe stato possibile diventare sacerdote. Per quanto mi riguarda, invece, sono in attesa della nomina del vescovo Leuzzi: cercherò di fare bene il sacerdote e sono pronto per qualsiasi situazione. Il Signore mi ha affidato il gregge, ma non dimenticherò mai di essere anche padre”.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Neve a bassa quota e gelo artico, torna l'inverno sull'Italia
Cronaca / Navigatore solitario disperso in mare tra Grecia e Italia: salvato dalla Guardia Costiera
Cronaca / Omicidio Mollicone, la testimone: “Serena ha litigato con un ragazzo il giorno della scomparsa”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Neve a bassa quota e gelo artico, torna l'inverno sull'Italia
Cronaca / Navigatore solitario disperso in mare tra Grecia e Italia: salvato dalla Guardia Costiera
Cronaca / Omicidio Mollicone, la testimone: “Serena ha litigato con un ragazzo il giorno della scomparsa”
Cronaca / Montepulciano, 23enne morto sul lavoro: è stato colpito al petto da un tubo di ferro
Cronaca / Milano, abusi su bambine in una scuola materna: maestro arrestato
Cronaca / Napoli, traghetto da Capri urta banchina: una trentina i feriti, uno in codice rosso
Cronaca / Marco Luis (“il bodybuilder più pompato di sempre”) è morto a 46 anni per cause ignote
Cronaca / Armato a San Pietro: arrestato a Roma super ricercato
Cronaca / Come si entra nei Servizi segreti? Ecco il bando per nuovi 007
Cronaca / In 2 anni 32.500 posti in meno negli ospedali italiani