Come cambierà il nostro modo di ballare: le nuove regole per la riapertura delle discoteche

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 10 Giu. 2020 alle 15:40 Aggiornato il 10 Giu. 2020 alle 15:51
159
Immagine di copertina
Credit: Pixabay

Coronavirus, le regole per la riapertura delle discoteche

Dal 15 giugno riapriranno le discoteche e anche se è difficile immaginare come si possa mantenere la distanza sociale all’interno di questo tipo di locali, la Conferenza della Regioni ha stabilito delle regole che ci consentiranno di tornare a ballare in totale sicurezza evitando ogni rischio di contagio.

La prima regola riguarda gli accessi all’interno delle discoteche che dovranno essere contingentati in modo da garantire almeno un metro di distanza tra le persone in fila. I gestori dovranno organizzare, ove fosse possibile, percorsi separati per l’entrata e l’uscita, regola già stabilita in diversi altri locali pubblici, e dovranno tenere un registro delle presenze per 14 giorni. Andrà favorita la prenotazione dell’accesso telematica. Gli ambienti del locale e le superfici dovranno essere disinfettati frequentemente. Sì anche al guardaroba a patto che gli oggetti e gli abiti vengano riposti in appositi sacchetti.

Si ballerà con la mascherina, solo all’aperto e sulla pista da ballo bisognerà rispettare la distanza di sicurezza di almeno due metri. E non sarà più possibile bere al bancone, rigorosamente seduti ai tavoli. Le discoteche potranno favorire i balli all’esterno del locale, ma sempre prestando la massima attenzione al distanziamento sociale. I balli lenti e gli abbracci in pista da ballo saranno quindi vietati, almeno in questo momento.

Leggi anche: Coronavirus, il 15 giugno anche i cinema e teatri: ecco le linee guida decise dalle Regioni

159
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.