Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 19:58
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

“Garantiamo il diritto alla Salute anche ai malati non-Covid”, la lettera a Conte per Ivan Cottini e gli altri malati

Immagine di copertina

“Rispettiamo il diritto alla Salute anche dei malati non-Covid”, la lettera a Conte

Un appello al presidente del Consiglio Giuseppe Conte arriva con un lettera scritta da Ilaria Masi, collaboratrice di Ivan Cottini, il ballerino malato di sclerosi multipla. Cottini, 35enne marchigiano, si è esibito come ballerino in diversi programmi televisivi, tra cui Sanremo e Ballando con le Stelle. In questi giorni sta risentendo dell’interruzione del servizio di fisioterapia domiciliare, che va avanti da oltre un mese, a causa dell’emergenza Coronavirus. Da qui l’appello, che TPI riceve e pubblica:

Buongiorno Presidente, le scrivo per avere dei chiarimenti in merito alla situazione che stiamo vivendo. L’attuale decreto prevede restrizioni fino al 13 aprile. Ho appena letto che sicuramente l’Italia riprenderà un po’ a respirare a partire dalla metà di maggio, ovvero dal 16 maggio. Inoltre le scrivo per portarla a conoscenza di una situazione alquanto complessa. Le dico che sono la collaboratrice di un modello e ballerino, Ivan Cottini, noto personaggio pubblico a livello internazionale, che sfida la sclerosi multipla con la danza. L’avrà sicuramente visto nell’ultima puntata del Festival di Sanremo, il mese scorso. Anche lui sta risentendo dell’assenza della fisioterapia domiciliare da ormai oltre un mese e la sua paura, come quella di noi tutti, sarà il dopo. I tagli alla sanità e tutto quello che ne consegue. Perché come ha diritto di curarsi chi ha il Covid hanno anche diritto di curarsi gli altri: come gli studenti studiano a casa, i malati bisogna curarli e per Ivan la fisioterapia è l’unica cura! Quello che Le chiedo, chi come lui si trova in queste condizioni di necessità urgenti, costretti come tutti a rispettare le regole e starsene a casa, cosa può fare? Non ci si può permettere di stare fermi così tanto fino alla metà di maggio.
Nel ringraziarLa, resto in attesa di un suo gentile riscontro. Cordiali saluti, Ilaria Masi

Leggi anche: Coronavirus, Ivan Cottini il ballerino con la sclerosi multipla: “Restate a casa per noi immunodepressi” | VIDEO

Ti potrebbe interessare
Cronaca / È arrivato il numero 2 del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / 4.061 nuovi casi e 63 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,3%
Cronaca / Draghi all’assemblea di Confindustria: “Il green pass è strumento di libertà, no a nuove tasse”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / È arrivato il numero 2 del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / 4.061 nuovi casi e 63 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,3%
Cronaca / Draghi all’assemblea di Confindustria: “Il green pass è strumento di libertà, no a nuove tasse”
Cronaca / DIG Festival 2021: il giornalismo investigativo a Modena dal 30 settembre al 3 ottobre
Cronaca / Milano, 30enne scomparso da 5 giorni: sparito dopo il furto del suo zaino
Cronaca / 3.970 nuovi casi e 67 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,3%
Cronaca / Saman Abbas, arrestato a Parigi lo zio Danish Hasnain: “È la mente di questo progetto criminoso pazzesco”
Cronaca / Vaccino, Sileri: “Prima o poi la terza dose dovremo farla tutti”
Cronaca / Papa Francesco: “La violenza sulle donne è una piaga aperta, dappertutto”
Cronaca / Regeni, il procuratore Pignatone: “Giulio torturato per una settimana. Collaborazione con Egitto altalenante”