Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 12:44
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca » Roma

Roma, incendio Tmb Salaria. Il sindacalista Ama: “Non conosciamo causa esplosione, ma possiamo immaginarla”

Immagine di copertina

Non è la prima volta che si verifica un incendio simile nel Tmb Salario

Roma incendio Tmb Salaria cause | Roma, l’incendio nel Tmb di via Salaria scoppiato questa mattina ha prodotto una nube di fumo enorme che si staglia sulle strade della Capitale.

Mentre vigili del fuoco sono al lavoro per riportare la situazione sotto controllo, abbiamo cercato di capire quali possono essere state le cause dell’incendio parlando con Alessandro Russo, sindacalista Ama della Cgil. 

“Sappiamo che alle 4.20 il metronotte ha dato l’allarme, ha sentito un’esplosione”, racconta Russo, contattato telefonicamente da TPI.it.

A quell’ora il Tmb Salario è chiuso, conferma il sindacalista, quindi nessun lavoratore si trovava nell’impianto.

“Non conosciamo la ragione dell’esplosione, ma possiamo immaginarla”, aggiunge Russo. “Non è neanche la prima volta che succede in quell’impianto: nel 2015 c’è stato un altro incendio”.

“È affrettato dire perché è successo, ma certo quella quantità di rifiuti dentro le fosse non aiuta”, sostiene il sindacalista Cgil.

Chiediamo a Russo se può essersi trattato di autocombustione, un rischio denunciato dai cittadini e anche dall’Arpa.

“Noi i casi di autocombustione li conosciamo, non sarebbe la prima volta, perché i rifiuti fermentano così a lungo… Adesso non possiamo saperlo con certezza, ma evidentemente se un impianto prende fuoco a fermo c’è qualcosa che non va”, risponde Russo.

“La quantità di rifiuto stoccata in quel Tmb arriva a 4 o 5 mila tonnellate, stiamo cercando di capire quanta era ieri”, spiega il sindacalista.

“Solitamente durante una crisi dei rifiuti l’impianto è sovraccarico. I rifiuti vanno in putrescenza e fermentano. Teoricamente quell’impianto dovrebbe essere svuotato ogni giorno, finita la lavorazione della giornata. Invece si ammassano rifiuti, quindi è evidente che i margini di rischio aumentano”.

E sull’ipotesi di un incendio doloso?

“Il pregresso mi fa pensare che si tratti di altro. Tutto mi viene in mente tranne che sia un incendio doloso, a meno che non ci siano delle prove”.

Ti potrebbe interessare
Politica / Dai medici alle comunità straniere, la lista del PD alla carica del Campidoglio
Cultura / Il museo unico di Roma Antica proposto da Calenda? Sarebbe un errore, ma apre un dibattito
Politica / “A Roma i ragazzi non sognano più”: parla la candidata più giovane del Pd alle comunali
Ti potrebbe interessare
Politica / Dai medici alle comunità straniere, la lista del PD alla carica del Campidoglio
Cultura / Il museo unico di Roma Antica proposto da Calenda? Sarebbe un errore, ma apre un dibattito
Politica / “A Roma i ragazzi non sognano più”: parla la candidata più giovane del Pd alle comunali
Cronaca / Roma, vicino lo sgombero di Casapound: Raggi annuncia “novità”
Politica / Veltroni scende in campo: “Gualtieri può governare Roma”
Cronaca / Euro 2020, Inghilterra-Ucraina a Roma: quarantena impossibile per i tifosi inglesi. Pregliasco: “Un guaio”
Cronaca / San Pietro e Paolo (29 giugno): supermercati e negozi aperti o chiusi a Roma
Cronaca / Er Brasiliano, spari contro l’auto della compagna e un avvertimento: “Fatti i ca**i tuoi”
Roma / Roma, 27enne licenziato uccide a coltellate il datore di lavoro all’uscita della metro
Opinioni / La statua della porchetta, celebrazione del rituale tutto romano della magnata